Vitinia, giovane studente di buona famiglia si improvvisa spacciatore: arrestato

0
15

Era quasi mezzanotte, ieri, quando una pattuglia della stazione carabinieri di Vitinia, transitando davanti alla fermata della metropolitana di Casal Bernocchi, ha proceduto al controllo di un 18enne studente romano di buona famiglia, incensurato, che, alla vista dei militari, aveva tentato di disfarsi di alcune bustine di “marijuana”, gettandole a terra prima di essere fermato.

Vano è stato il tentativo da parte del ragazzo di far credere ai Carabinieri che quella sostanza stupefacente l’aveva appena acquistata per suo esclusivo uso personale, in quanto i militari hanno deciso di perquisire anche la sua abitazione, dove, occultate in un armadio della sua cameretta, hanno rinvenuto altre dosi della medesima sostanza, già pronte per la vendita al dettaglio, nonché tutto l’occorrente per il confezionamento della droga ed un bilancino di precisione.

Il giovante studente è così finito in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di 23 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e questa mattina sarà giudicato con rito direttissimo presso le aule del Tribunale di Roma.