Torpignattara, presidio e fiaccole per ricordare le vittime

0
23

"Fuori la violenza dal quartiere". Questo lo slogan del presidio, organizzato dalla sezione locale di Figci e dall'associazione "Zona Rebelde" e a cui ha aderito Sel, che si è svolto nel pomeriggio nel quartiere di Torpignattara per esprimere solidarietà nei confronti della famiglie delle vittime del duplice omicidio di ieri sera e della comunità cinese e per chiedere "più sicurezza nel territorio".

Durante il presidio, a cui ha partecipato circa un centinaio di persone, sono state poste delle fiaccole sul luogo del delitto. "Scopo della manifestazione è affermare che nonostante le millanterie del sindaco riguardo la sicurezza Roma non è una città sicura", ha affermato il segretario della sezione locale Fgci, Giulia Loche. "Aderiamo completamente alle parole del municipio Palmiere – ha aggiunto – Nonostante la scorsa campagna elettorale incentrata sulla lotta al crimine a favore della sicurezza dei cittadini non sono state prese decisione efficaci. Anzi spesso le decisioni prese sono state deleterie". "Solo l'anno scorso – ha poi aggiunto Loche –  abbiamo dovuto raccogliere 5mila firme per impedire la chiusura del commissariato di zona che è l'unico tra Porta Maggiore e Raccordo".