Roma, giro di vite della Questura: 12 arresti e 2 denunce in poche ore

0
35

Con una serie di blitz messi in atto contestualmente durante la giornata di ieri gli agenti della Questura di Roma hanno battuto le aree di Torpignattara, S.Lorenzo e del Pigneto. Lo riferisce la Questura di Roma precisando che gli agenti delle Volanti con gli uomini del Reparto Prevenzione Crimine sono stati impegnati in una serie di posti di controllo su strada, mentre agli agenti dei Commissariati sono stati affidati controlli mirati su soggetti pregiudicati.

A San Lorenzo, gli uomini della polizia giudiziaria nel corso di una perquisizione a carico di una coppia di coniugi hanno trovato 5 proiettili di diverso calibro, tutti modificati, oltre a circa 200 gr. di cocaina, mannite, e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi. Sono cosi' scattati i primi 2 arresti per detenzione abusiva di munizioni e detenzione ai fini di spaccio. Nel corso di un'altra perquisizione effettuata in zona S.Paolo a carico di un 48enne con precedenti per stupefacenti, oltre a sostanza stupefacente e il materiale per il confezionamento delle dosi, gli agenti si sono trovati di fronte a 12 dardi, due falcetti con lama in metallo, quattro coltelli a serramanico di varie misure ,una piccola ascia, nonche' un moschettone multiuso a doppia lama. Tutto il materiale e' stato sottoposto a sequestro, mentre per il pregiudicato e' scattato l'arresto. Sempre per spaccio e' finito in manette un italiano 20enne, sorpreso in casa con circa 100 gr. di marijuana.

Sono 4 le persone colpite da misure restrittive e rintracciate tra le oltre 400 persone controllate alle banche dati di polizia durante i posti di controllo. Tra loro figurano un romeno, ricercato per associazione a delinquere per sfruttamento della prostituzione e un suo connazionale ricercato per furto. Altre 3 persone sono finite in manette per rapina nell'ambito di 2 interventi: nel primo caso, 2 stranieri, T.K., 36enne algerino, e S.C.S., 33enne cileno, dopo aver messo a segno il colpo, hanno provato a scappare salendo a bordo di un autobus di linea. Le pattuglie, intervenute tempestivamente grazie anche alle segnalazioni ed agli elementi forniti da alcuni testimoni, sono riusciti a rintracciare i 2 facendo poi scattare l'arresto. Nel secondo caso, un 45enne italiano, e' incappato in un posto di blocco subito dopo aver effettuato una rapina in un bar. Inutile il suo tentativo di fuga. E ancora: 3 romeni, di cui uno minore, sono stati sorpresi in flagranza di reato e denunciati per furto di 3 scooter. Oltre agli arnesi da scasso, uno dei 3, il minore, e' stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. A finire in manette anche un kenyota, che ha opposto resistenza agli agenti durante i controlli. Per la ottimizzazione del coordinamento delle pattuglie su strada il Questore ha disposto anche il potenziamento degli operatori della Sala operativa, con l'attivazione di canali radio dedicati. I blitz proseguiranno anche nelle prossime ore.

È SUCCESSO OGGI...

Vedono turisti con la maglia della Lazio e li aggrediscono: in manette ultras romanisti

Dalle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato della Digos di Roma, stanno eseguendo delle misure cautelari a carico di esponenti ultras romanisti, indagati per l’aggressione in danno di alcuni...

Castelli Romani devastati dalle gelate, compromessi i raccolti della frutta. Bruciati ettari di vigneti

“Il bilancio dei danni è pesantissimo. Vigneti, piantagioni di kiwi, frutteti, ortaggi. Una vera e propria caporetto per la nostra agricoltura. E dire che non abbiamo ancora finito il monitoraggio sul territorio e i...

Chiude la figlia in macchina e va a giocare alle slot machines

In preda alla febbre del gioco, ha preso l'auto della donna per cui lavora come badante, ha parcheggiato nei pressi di un bar di Villanova di Guidonia, chiuso la figlia di 7 anni in...

Pomezia, incendio nella sede comunale: indagini in corso

La sede comunale di piazza Indipendenza è stata oggetto la scorsa notte di un attentato incendiario al piano terra. Fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo e ha evitato danni gravi. “Un grave attentato...

Presa a pugni dal compagno, si difende con un frigorifero

Un frigorifero dietro la porta e la chiamata al 112: così si è difesa dal suo aguzzino una donna di 46 anni che, in un anno e mezzo di convivenza, aveva già perdonato  il...