Porta Maggiore, minacce e botte a compagna: arrestato

0
20

Un uomo è stato arrestato per violenze quotidiane nei confronti della sua compagna. Intimidazioni, scenate per motivi futili e ingiustificati, scatti improvvisi d’ira e vere e proprie aggressioni fisiche con calci e pugni alle gambe ed alla testa: queste le liti giornaliere, ricorrenti soprattutto al momento del rientro serale dell’uomo e durante la notte, che hanno spesso richiamato l’attenzione di alcuni inquilini. Ad aggravare l’atteggiamento aggressivo dell’uomo, il suo consumo quotidiano di sostanze alcoliche. La donna, nella speranza di un cambiamento, aveva sopportato, fino a quando la situazione non è degenerata ed ha deciso di troncare la storia. Neanche un periodo di allontanamento tra i due è stato però sufficiente a riportare serenità e “normalità” nella loro convivenza “forzata”.

Dopo l’ennesima aggressione subita, temendo il peggio, si è fatta coraggio ed ha richiesto l’intervento degli agenti del Commissariato Porta Maggiore, che, dalle indagini effettuate, hanno trovato inequivocabili conferme alla denuncia della donna. La Procura presso il Tribunale di Roma, considerati gli elementi acquisiti dagli investigatori, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’uomo, eseguita nelle ultime ore dagli agenti del Commissariato Porta Maggiore.