Sequestra una prostituta rumena nel suo appartamento: arrestato 37enne romano

0
20

Prima l’ha convinta a seguirlo nel suo appartamento e poi con la forza ha cercato di trattenerla contro la sua volontà. La vittima è una prostituta rumena di 28 anni, che ieri sera dopo essere stata abbordata da uno dei suoi “clienti” abituali in via di Lunghezzina e  aver contrattato il prezzo della prestazione, si è decisa a seguirlo nel suo appartamento in zona San Basilio.

Una volta nell’abitazione, però, dopo aver consumato il rapporto sessuale, l’uomo ha cercato di convincere la ragazza a rimanere in casa con lui. Al rifiuto della rumena, per tutta risposta, l’uomo si è barricato in casa chiudendo porte e finestre impedendo così alla ragazza di uscire. Alla richiesta della ragazza di lasciarla andare via, l’uomo, dopo averla strattonata a terra ha iniziato ad aggredirla colpendola con calci e pugni. Poi, ferendola con una chiave, ha tentato di chiuderla in una stanza. La ragazza, però, approfittando di un attimo di distrazione dell’uomo è riuscita ad avvisare la sorella. Nel frattempo il padre del 37enne, allertato dalle grida di aiuto che provenivano dall’appartamento del figlio, dopo essere entrato nell’appartamento è riuscito a liberare la ragazza riuscendo a farla allontanare.

A soccorrere la ragazza, ancora in stato confusionale e sanguinante in strada, gli agenti del Commissariato San Basilio diretto dal dr.Adriano Lauro, che dopo la segnalazione della sorella della ragazza stavano effettuando una battuta della zona per il rintraccio della rumena. Quando gli agenti sono entrati nell’abitazione per bloccare il 37enne hanno trovato tracce di sangue a terra oggetti sparsi dovunque, il giubbotto della ragazza oltre a una dose di cocaina. Per il 37enne sono scattate le manette. Accompagnato presso gli uffici del Commissariato C.G. è stato arrestato per sequestro di persona.