Casal Brunori, cemento in arrivo: cittadini perplessi

0
23

A Casal Brunori sono in arrivo 40 metri cubi di cemento. Con qualche servizio. Il completamento del Piano di zona è stato discusso martedì in sede partecipativa durante i quali i cittadini hanno espresso le loro perplessità. «La densificazione non va demonizzata, perché è una grande opportunità: serve a colmare, a fronte di una mancanza di soldi dell’Amministrazione comunale, i deficit infrastrutturali che caratterizzano ogni area di Roma».

Non deve esser stato facile, per i cittadini e le associazioni di Casal Brunori, martedì intervenute in aula consiliare per discutere delle varianti al Piano di Zona, ascoltare queste parole del Consigliere Municipale Culasso (Api). Come se non fosse bastato lo spostamento del mercato nella vallata e la realizzazione di un Punto Verde Qualità nel parco di fronte, una colata di altri 40mila mc si sta infatti per realizzare nel piccolo quartiere di Casal Brunori.

«Siamo critici rispetto a questo progetto che fonda la sua essenza nella densificazione territoriale» ha immediatamente dichiarato Roberto Simonicini, delegato del comitato di quartiere Casal Brunori. Dopo 20anni dunque il quartiere sarà dunque completato. E verranno realizzate le strade richieste, rifatti i marciapiedi e costruito un centro civico. Ma in cambio, si rinuncerà ad un'altra fetta di verde, perché la variante trasforma in residenziale quello che non lo era, realizzando, al contempo,le opere infrastrutturali che mancano da decenni. «E’ necessario però che le opere di socializzazione e mobilità, come il centro polivalente, l’asilo nido e le due nuove viabilità, siano realizzate prima del completamento del nuovo complesso» ha aggiunto Filippo Ciuffi, presidente dell’associazione Vivere In, probabilmente temendo ulteriori ritardi. Ritardi che, i residenti ed i comitati dell’area, non vorrebbero veder risolti da un’ulteriore, innocente, “densificazione”.

Fabio Grilli