Esquilino, presidio di lavoratori immigrati: \”no allo sfruttamento\”

0
42

“Mai più clandestini. No lavoro nero, no sfruttamento”. Nessuno ci fermerà. Sì alla democrazia reale, avanziamo tutti insieme”, “Sos Rosarno”. Questi alcuni dei cartelli esposti dai lavoratori immigrati in sit-in in piazza Esquilino. Circa un centinaio, armati di tamburi e fischietti, stanno iniziando a manifestare.

“Siamo qui perché abbiamo visto che dopo due anni dalla rivolta a Rosarno non è cambiato niente. Quest'ultimo mese hanno aperto una casa d'accoglienza ma ospita 120 persone e nel territorio ce ne sono circa 2mila. Siamo qui anche contro lo sfruttamento dei bracciant”. Lo ha detto Ahmed Sifeddine, membro di AfricaLabria, che sta partecipando al sit-in in piazza dell'Esquilino. I manifestanti stanno attendendo il pranzo e poi faranno un'assemblea.