Portuense, autodemolitore a rischio ambientale sequestrato da vigili urbani

0
18

Gli agenti del XVI Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale hanno sequestrato un’attività di autodemolizioni all’inizio di via Portuense.

Durante il sopralluogo i vigili, insieme a personale del Noe dei Carabinieri, hanno accertato diverse violazioni in danno all’ambiente. Nell’impianto di 2.800 mq, adiacente al greto del Tevere, si effettuavano le demolizioni senza una effettiva impermeabilizzazione delle superfici. I sistemi di raccolta dei liquidi infiammabili, degli oli e dei fluidi separati dai motori e dalle carcasse non erano a norma con pericolo di contaminazione del terreno. In un locale sono state rinvenute centinaia di targhe di veicoli e sono in corso accertamenti sulla loro provenienza e titolarità.

Gli agenti del XVI Gruppo, diretti dal comandante Marco Giovagnorio, hanno richiesto anche la verifica dei Vigili del Fuoco che hanno dichiarato inagibile il locale adibito allo stoccaggio delle parti smontate.