Albano, sequestra vicina casa e tenta di violentarla: arrestato

0
22

Brutta avventura per una coppia di coniugi romani di 30 e 28 anni, residenti ad Albano. Un vicino di casa 36enne, ha suonato la scorsa notte alla loro porta e, probabilmente sotto effetto di alcol e droga, li ha minacciati con un coltello dicendo di consegnargli dei soldi. Ma il marito si è ribellato così, puntando il coltello contro la 28enne, l'ha portata nel suo appartamento.

Il 30enne, dopo aver chiamato il 112, ha provato a sfondare la porta di casa del vicino. Nel frattempo la ragazza cercava di difendersi dall'aggressore che voleva violentarla e a un certo punto è riuscita a prendergli il coltello. Dopo averlo colpito più volte si è chiusa in bagno. Sul posto sono arrivati poco dopo i carabinieri di Castel Gandolfo che, passando dal balcone di un vicino, sono entrati nell'appartamento dove hanno bloccato l'uomo e messo in salvo la giovane, che nuda e ferita, era ancora chiusa nel bagno. L'uomo, originario di Marino, è stato tratto in arresto con le accuse di sequestro di persona, violenza sessuale, lesioni e tentata rapina. Al momento si trova in ospedale piantonato dai carabinieri. Sia lui che la giovane sono stati giudicati guaribili in 20 giorni per le ferite riportate.