La rabbia di Riano

0
22

La discarica si farà, lo ha ribadito il prefetto, annullando ogni speranza della comunità di Riano. Che però non vuole mollare. Studenti, consiglieri comunali e rappresentanti delle varie associazioni di lotta saranno in presidio permanente nelle cave di Quadro Alto, dove oggi è atteso l'arrivo dei tecnici incaricati per i rilievi sul sito scelto per la futura discarica post Malagrotta.

Il timore è che questa volta si possa arrivare allo scontro. Già ieri si respirava un clima di tensione. I carabinieri hanno presole generalità di tutti i manifestanti e hanno osservato l’evolversi del sit-in. «Siamo una cinquantina di persone ma non vogliamo fare male a nessuno – ha detto Cristina Venti, una delle partecipanti – Ma se usano l'arroganza e la violenza potrebbero verificarsi degli scontri».

Nel pomeriggio i manifestanti, assieme a vari rappresentanti politici, tra cui il capogruppo del Pd alla Pisana, Esterino Montino, si sono ritrovati presso la Cittadella Ecumenica per un'assemblea pubblica. Il sindaco Marinella Ricceri ha invitato la cittadinanza alla calma in attesa dell’esito della perizia dei tecnici. «Invito i cittadini a non opporsi all’arrivo dei tecnici» – ha dichiarato Ricceri. «Siamo convinti dell’inidoneità del sito egli studi lo dimostreranno».

Carmine Seta