Montecitorio, sit-in della polizia locale

0
48

"È una giornata di impegno e di mobilitazione che si aggiunge a quella del 23 febbraio che si svolgerà con un presidio permanente. Sono convinto che questa legge sulla Riforma della Polizia locale si può portare a compimento". Così i due firmatari della proposta di legge, i senatori Maurizio Saia (Pdl) e Giuliano Barbolini (Pd), hanno spiegato il motivo del presidio simbolico davanti Montecitorio, insieme a circa 30 poliziotti locali italiani, oltre a Sulpm e altre associazioni come Anaspol, Ancupm e Arvu.

"Ci stiamo impegnando – hanno spiegato i relatori del disegno di legge – a portarlo a compimento nel più breve tempo possibile. L'orientamento in Parlamento è positivo ma ovviamente in questa fase abbiamo bisogno di sintonizzare le valutazioni con il nuovo governo, perchè dopo più di 20 anni dall'ultima riforma si impone un quadro adeguato nuovo". Il segretario generale vicario della polizia locale, Mario Assirelli ha aggiunto: "Oggi è la prima di questo ultimo gruppo di iniziative che abbiamo fatto. Nonostante le condizioni atmosferiche le divise sono qui in piazza e ci saremo di nuovo il 23 dove non è detto che seguiremo le regole dettate dalla questura".

"La mancanza di assunzioni nelle polizie statali e il ruolo diretto dei sindaci nelle responsabilità verso la propria comunità – hanno spiegato le associazioni – ha portato ad un diverso utilizzo dei poliziotti locali che non sono più meri impiegati in divisa ma sono diventati polizia di prossimità. La nostra vecchia legge però ci tiene ancora legati a concetti impiegatizi ai quali non può accadere nulla di pericoloso. Eppure nell'ultimo anno abbiamo avuto circa 2300 colleghi feriti e uno, Nicolò Savarino, ucciso a Milano". Prima dell'appuntamento del 23 febbraio, Sulpm e le altre associazioni hanno sottolineato che da oggi ci saranno presidi in tutta la città. Il 10, il 22 e il 28 saranno presenti a Largo Argentina per distribuire volantini, e lo stesso verrà fatto i giorni 15, 16 e 21 a piazza Ss. Apostoli.

È SUCCESSO OGGI...

videocamera furti borse cellulari alberghi roma

Il trucco per rubare borse e cellulari: videocamera svela come agivano

Operava negli alberghi del centro di Roma. Erano una vera e propria gang latino americana. Rubavano borse e oggetti di valore agli ospiti degli alberghi. E il modus operandi era sempre lo stesso. La...
corda impiccato genazzano suicidio

Orrore a Genazzano: si impicca all’albero del suo giardino

Attimi di terrore negli occhi di alcuni passanti. Un uomo, ancora vivo, penzolava impiccato a un albero. Immediatamente hanno chiamato il 112 e, miracolosamente, l'aspirante suicida è stato salvato. Lo scioccante episodio è accaduto...
roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Movida tossica a Roma: blitz dei carabinieri

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate. Hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, tra le altre. È il bilancio dell’intensa attività antidroga eseguita dai carabinieri del comando Provinciale di Roma. L'ennesima...