Parco Almagià, «Sbloccate i fondi»

0
32

Sbloccare i fondi per la riqualificazione del parco Almagià in municipio VI, fermi da due anni. Questa la richiesta fatta da Massimiliano Valeriani presidente commissione Controllo e Garanzia e Giammarco Palmieri presidente Municipio VI che denunciano il degrado e l'abbandono del più importante polmone verde del territorio.

«Il parco Almagià si trova a meno di cento metri dal punto in cui si è consumata, solo poche settimane fa, la tragedia della piccola Joy, – spiegano in una nota congiunta – è l’unica area verde della zona a disposizione dei cittadini e oggi è un’area dove degrado e abbandono hanno la meglio e dove solo qualche coraggioso o disperato osa trascorrere il proprio tempo». I due presidenti poi puntano il dito contro l'Amministrazione Alemanno che , secondo loro, non considera una priorità la riqualificazione del giardino. «Nel corso dell’approvazione di bilancio 2010 – spiegano – grazie ad un emendamento del Pd, è stato votato in Aula Giulio Cesare un emendamento che metteva a disposizione della riqualificazione del parco ben 95.000 euro. È pronto e firmato dagli uffici del X dipartimento, da nove mesi ormai, anche l’atto di affidamento dei lavori. Ma purtroppo questo cantiere non si apre. Eppure solo poche settimane fa tutte le istituzioni, con a capo il sindaco Alemanno, avevano garantito impegno e coerenza per dare risposte ai problemi dei cittadini di Tor Pignattara.

Son passati due mesi da quei solenni impegni, concludono Valeriani e Palmieri, ma ad oggi nulla si è mosso. Ne è la riprova la riunione di questa mattina (ieri n.d.r.) della commissione Controllo e Garanzia che ha ascoltato di nuovo il Comitato di quartiere Tor Pignattara e gli uffici preposti. I fondi non si sbloccano a causa del patto di stabilità che, guarda caso, vale solo per alcune zone della città».

Alessandro Cozza