Fiumicino, evadevano il fisco per tredici milioni

0
36

Quattro persone sono state denunciate dai finanzieri del comando provinciale di Roma all’autorità giudiziaria di Civitavecchia per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale e di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, dell’Iva e dell’Irap.

Nella lente di ingrandimento delle fiamme gialle sono finite due imprese di Fiumicino, operanti nei settori farmaceutico e biomedico, che erano gestite da una coppia residente nella cittadina traianea, marito e moglie, e da un cittadino romano. I militari, che già avevano rilevato comportamenti fiscalmente irregolari e si erano insospettiti davanti alla mancanza delle scritture contabili, sono riusciti a ricostruire il meccanismo fraudolento grazie all’esame dei conti correnti intestati alla società e ai relativi soci. Le due società, gravate da una pesante situazione debitoria, erano state artatamente svuotate dei principali beni immobili e mobili, quindi intestate a un prestanome, un nullatenente di nazionalità romena e, da quel momento, avevano omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi cessando di versare all’erario le relative imposte. Alcuni rami di azienda e attività, poi, erano stati ceduti a prezzi notevolmente inferiori rispetto al loro valore a un nuovo soggetto giuridico riconducibile ai tre soci. Gli elementi raccolti hanno permesso al pm Lorenzo Del Giudice di richiedere al tribunale il fallimento delle società e il sequestro finalizzato alla confisca per equivalente di cinque immobili e quote societarie varie, per un valore complessivo di circa tre milioni e mezzo di euro. In particolare, la guardia di finanza ha posto i sigilli a due imponenti ville, entrambe edificate sul territorio fiumicinese, del valore di un milione di euro ciascuna ma recentemente vendute a parenti a un prezzo di molto inferiore al mercato.

Sicuramente un buon risultato, quello ottenuto dalla procura, anche se il valore complessivo di Iva e Irap evase durante il periodo di operatività delle società, che avevano prodotto un imponibile di circa tredici milioni di euro, ammonta a quasi sei milioni. Sono ancora in corso le indagini per cercare di localizzare il cittadino romeno utilizzato come prestanome, che sembrerebbe letteralmente svanito nel nulla.

Diego Cappelli

È SUCCESSO OGGI...

Colosseo, dopo la sospensione dell’ordinanza Raggi tornano i centurioni

Tornano i centurioni al Colosseo. Il giorno dopo che il Tar ha sospeso l'ordinanza con cui il sindaco Virginia Raggi disponeva il divieto dell'attività dei centurioni nel centro storico della Capitale. Oltre dieci centurioni...
colleferro controlli notte carabinieri

Controlli antidroga dei carabinieri: in manette due persone a Civitavecchia

Negli ultimi giorni, nell’ambito di specifici servizi di controllo antidroga svolti nel territorio i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato, in due distinte operazioni, due persone per detenzione ai fini di spaccio di...

Ostia Antica, anziana derubata dalla badante: ecco cosa faceva

I Carabinieri della Stazione di Roma Ostia Antica e della Stazione di Roma Acilia, hanno arrestato una donna romana, di 47 anni,  per furto aggravato ai danni dell’anziana alla quale faceva da badante. Già da...

Spari nella notte, un morto in strada

Un albanese di 43 anni è stato colpito da 4 colpi d’arma da fuoco, alle gambe ed al torace, che ne hanno causato la morte. É accaduto verso le 23 di ieri sera a Roma in...
Un sogno x due al Veneto di Colleferro

La commedia musicale Un sogno x due al Vittorio Veneto di Colleferro

La commedia musicale Un sogno x due - in scena al teatro Vittorio Veneto di Colleferro dal 18 al 21 maggio (ore 21) - vi farà fare un tuffo in una entusiasmante Italia anni...