Fiumicino, evadevano il fisco per tredici milioni

0
69

Quattro persone sono state denunciate dai finanzieri del comando provinciale di Roma all’autorità giudiziaria di Civitavecchia per i reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale e di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, dell’Iva e dell’Irap.

Nella lente di ingrandimento delle fiamme gialle sono finite due imprese di Fiumicino, operanti nei settori farmaceutico e biomedico, che erano gestite da una coppia residente nella cittadina traianea, marito e moglie, e da un cittadino romano. I militari, che già avevano rilevato comportamenti fiscalmente irregolari e si erano insospettiti davanti alla mancanza delle scritture contabili, sono riusciti a ricostruire il meccanismo fraudolento grazie all’esame dei conti correnti intestati alla società e ai relativi soci. Le due società, gravate da una pesante situazione debitoria, erano state artatamente svuotate dei principali beni immobili e mobili, quindi intestate a un prestanome, un nullatenente di nazionalità romena e, da quel momento, avevano omesso di presentare le dichiarazioni dei redditi cessando di versare all’erario le relative imposte. Alcuni rami di azienda e attività, poi, erano stati ceduti a prezzi notevolmente inferiori rispetto al loro valore a un nuovo soggetto giuridico riconducibile ai tre soci. Gli elementi raccolti hanno permesso al pm Lorenzo Del Giudice di richiedere al tribunale il fallimento delle società e il sequestro finalizzato alla confisca per equivalente di cinque immobili e quote societarie varie, per un valore complessivo di circa tre milioni e mezzo di euro. In particolare, la guardia di finanza ha posto i sigilli a due imponenti ville, entrambe edificate sul territorio fiumicinese, del valore di un milione di euro ciascuna ma recentemente vendute a parenti a un prezzo di molto inferiore al mercato.

Sicuramente un buon risultato, quello ottenuto dalla procura, anche se il valore complessivo di Iva e Irap evase durante il periodo di operatività delle società, che avevano prodotto un imponibile di circa tredici milioni di euro, ammonta a quasi sei milioni. Sono ancora in corso le indagini per cercare di localizzare il cittadino romeno utilizzato come prestanome, che sembrerebbe letteralmente svanito nel nulla.

Diego Cappelli

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Roma, controlli dei carabinieri a Trastevere: multe e pusher fermati

Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere, in collaborazione con i colleghi dell’ 8° Reggimento Lazio, hanno eseguito un’intensa attività di controllo nel quartiere Trastevere al fine di prevenire e reprimere fenomeni di...

Roma, anziani maltrattati dai propri figli: 2 arresti della polizia

Una donna di quasi 90 anni in terra ed il figlio che, mentre la colpiva con dei calci, continuava a ripetere “alzati, stai facendo la scena, alzati e smettila di gridare altrimenti i vicini...

Roma, armato di coltello rapina alimentari e tenta la fuga

È entrato in un negozio di alimentari armato di coltello e, dopo aver minacciato alcuni dipendenti, ha asportato alcune bottiglie di alcolici e si è allontanato rapidamente. La fuga di un 39enne romeno, senza fissa...

Barcellona, il cordoglio di Roma: bandiere a mezz’asta in Campidoglio

"Barcellona è un simbolo del cammino europeo verso la conquista dei diritti e delle libertà fondamentali la cui difesa è imperativo per tutti noi e ieri è stata colpita da un ignobile attentato terroristico....

Rifiuti, domenica 20 agosto due presidi mobili a Ladispoli

L’Amministrazione comunale rende noto che domenica 20 agosto a disposizione degli utenti non residenti a Ladispoli, che lasciano la città e non hanno modo di usufruire del servizio porta a porta, ci saranno due...