Giallo sulle B4A: proteste a Isola Sacra

0
21

I piani urbanistici di Isola Sacra possono partire, entro una settimana lo sblocco dei b4a sarà avviato». L’annuncio è stato fatto ieri pomeriggio dal sindaco di Fiumicino, Mario Canapini, nel corso di una conferenza stampa organizzata all’ultimo minuto per comunicare a cittadini e imprenditori gli esiti del tavolo tecnico tenutosi in mattinata presso l’Autorità di bacino del fiume Tevere.

Per la definitiva declassificazione del rischio idraulico, ha spiegato il primo cittadino, la Regione si è impegnata a effettuare uno studio di valutazione strategica e a realizzare (tramite il corpo di protezione civile) l’argine lungo Passo della Sentinella, che verrà stralciato così dagli obblighi della Ip. «Bisognerà attendere il verbale, ma è sicuramente una notizia che apprendiamo con soddisfazione », commenta l’assessore all’Urbanistica e alla Pianificazione ambientale Mario Russo. Maggiori dubbi, invece, da parte della società civile, preoccupata di un ulteriore allungamento dei tempi di risoluzione: «Per noi non è affatto un passo in avanti – dichiara Fabrizio Pagliuca, presidente del comitato spontaneo di Isola Sacra – siamo stanchi di queste barzellette. E’ possibile che sui nostri terreni, sui quali paghiamo regolarmente le tasse nonostante non ci si possa costruire, gravi da 14 anni un rischio mortale? E soprattutto è possibile che non ci venga data, dagli enti competenti, nessuna comunicazione al riguardo? Per questo chiediamo che, in concomitanza con la presentazione del verbale, Authority, Ardis e Regione Lazio ci spieghino in un’apposita conferenza stampa il motivo di tale lassismo».

E magari per l’occasione spieghino anche perchè, ieri mattina, è stata chiamata la polizia per allontanare una delegazione di cittadini e amministratori locali che chiedeva un’audizione negli uffici dell’Autorità di Bacino. Se è non giallo, chiamiamolo almeno difetto di trasparenza.

Diego Cappelli