Colonna, specializzato in truffe dello specchietto: in manette

0
21

I carabinieri della stazione di Colonna hanno arrestato un pregiudicato italiano, responsabile dell’ennesima "truffa dello specchietto” ai danni di utenti della strada.

I militari, a seguito di una ulteriore denuncia sporta da un truffato nel mese di gennaio, hanno notificato un’altra misura cautelare nei confronti di un pregiudicato italiano, appena 20enne, responsabile di truffa aggravata. L’arrestato, soprannominato “il cinesino”, già arrestato nei mesi scorsi dagli stessi carabinieri per altri reati dello stesso tipo, utilizzava sempre lo stesso modus operandi: a bordo della propria autovettura con lo specchietto laterale già rotto, incrociava le macchine condotte dalle vittime attendendole in strade con passaggi molto stretti e subito dopo le fermava accusandole di avergli toccato e rotto lo specchietto, chiedendo dai 50 ai 100 euro come risarcimento del finto danno subito.

Sono in corso ulteriori attività di indagine dei carabinieri finalizzate a verificare se l’arrestato si sia reso responsabile di altri e ulteriori episodi analoghi.