Disagi neve, penali a Trenitalia

0
27

Continuano le audizioni della commissione Mobilità, presieduta da Chiara Colosimo sui disagi causati dall'emergenza neve, avvenuti nella prima decade di febbraio scorso. Ascoltati l’Osservatorio regionale sui trasporti e i pendolari.

Dalla relazione presentata alla commissione dai rappresentanti dell’Osservatorio è emersa la drammaticità vissuta dai pendolari nei giorni dell’emergenza: «rimasti intrappolati sui treni bloccati nella tormenta, e solo in parte soccorsi dall’esercito, con gravissime ripercussioni per l’utenza». Per l’Osservatorio Trenitalia ed RFI si sono limitate unicamente a tagliare le corse sui binari, o a ridurle drasticamente. «Anche l’informazione all’utenza, nonostante la capillare comunicazione avvenuta tramite i media di quanto predisposto dal piano neve, ha presentato importanti lacune». Per Annamaria Tedeschi (Idv): «L’assessore regionale alla Mobilità, deve attivarsi per chiedere all’azienda penali sul disservizio ». Sulla manutenzione Tedeschi ha evidenziato l’inesistenza di manutenzione programmata ma solo accidentale, concludendo che «tutti dobbiamo essere sensibili all’azione di difesa dei pendolari, in assenza della quale mi muoverò autonomamente ». Anche Tonino D’Annibale (Pd) è stato duro sull’atteggiamento adottato da Trenitalia: «Chiedo l’immediata applicazione delle penali così come da contratto per il disservizio creato nella Regione. Trenitalia – ha concluso D’Annibale – è già deficitaria in tempi normali, non dobbiamo lasciare soli i cittadini di fronte a ‘giganti’ evasivi anche nei confronti delle istituzioni».

Francesco Dalia (Pd): «Ringrazio le associazioni pendolari, punto di riferimento e di comprensione delle problematiche. Alla luce di quanto accaduto, penso che liberalizzazioni in questo campo siano una cosa giusta. Trenitalia e Fs sono di fatto un monopolio senza rispetto verso il servizio pubblico». Per Dalia va mantenuta la schiena dritta e avere sempre presente i diritti dei viaggiatori. La presidente della commissione, Chiara Colosimo, nel ringraziare i presenti e in chiusura dell’audizione, ha comunicato l’invio di una lettera da parte dell’assessorato alla Mobilità alle aziende delle ferrovie per aprire un tavolo e rivedere il contratto di servizio.