Ardea, bulli con il coltello: tre denunce

0
24

Tre studenti minorenni, di età compresa fra i 15 e i 16 anni, tutti residenti nell’area pontina, sono stati denunciati alla procura della Repubblica presso il tribunale dei minori di Roma per alcuni atti di bullismo compiuti presso la scuola media Virgilio di Tor San Lorenzo. Il provvedimento è scattato al termine delle indagini effettuate dai carabinieri della stazione locale, che hanno accertato come i tre minori, al termine dell’ora di educazione fisica e prima dell’inizio di un’altra lezione, abbiano minacciato un proprio compagno di classe, di poco più piccolo, stringendolo contro il muro e puntandogli due coltellini al fianco mentre si trovavano ancora all’interno della palestra. L’episodio, avvenuto lontano dallo sguardo degli insegnanti ma al quale hanno assistito anche altri ragazzi, sarebbe scaturito da una semplice mancanza di rispetto che la vittima avrebbe manifestato nei confronti degli aggressori: da quanto si è appreso i tre bulli, forti della loro complicità e del fatto di essere di poco più grandi anche di età, non avrebbero accettato di buon grado un affronto del ragazzino, che non ne voleva sapere di sottostare alla loro “richiesta di rispetto”. La vittima dell’aggressione, di origini non italiane ma residente da molti anni in zona con i genitori, entrambi lavoratori, pochi giorni dopo l’accaduto ha trovato la forza e il coraggio di raccontare i fatti ai propri genitori, che hanno deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine. Informata dei fatti, la direzione scolastica ha immediatamente sospeso i tre bulli a tempo indeterminato. I carabinieri stanno ancora svolgendo degli approfondimenti per capire se altri studenti hanno subito atti di vessazione da parte dei tre ragazzi e se ci sia un eventuale collegamento, anche indiretto, fra quanto denunciato e gli episodi di vandalismo perpetrati nella stessa scuola durante le feste natalizie di due mesi fa, che causarono danni per alcune migliaia di euro.

Diego Cappelli