S. Angelo Romano, carburante rubato scontato di 10 centesimi: due denunce

0
21

Un vero e proprio discount del carburante rubato con tanto di pubblicità sulla strada, quello messo in piedi da due malviventi e scoperto dagli agenti della Polizia Stradale di Roma, a S.Angelo Romano. L’indagine è partita dal controllo di un’autocisterna vuota, da parte di una pattuglia della Polstrada di Roma, sulla bretella Fiano Romano-San Cesareo.

Gli agenti hanno scoperto che la motrice ed il rimorchio provenivano da due diversi furti di carburante, avvenuti nella zona di Assisi alcune ore prima. Sono scattate immediate le indagini della Polstrada per rintracciare che fine avesse fatto il carburante. Attraverso l’analisi del tracciato del sistema di antifurto satellitare installato sul mezzo, gli investigatori hanno ricostruito l’itinerario dell’autocisterna.

Gli agenti di Roma Est e della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polstrada Lazio sono arrivati ad individuare un distributore di S. Angelo Romano. Un cartello catturava l’attenzione degli automobilisti pubblicizzando un prezzo stranamente concorrenziale per il carburante. Quando gli investigatori hanno controllato il distributore hanno scoperto che nelle adiacenze vi erano 12 cisterne di diversa capacità, divise per tipologia di carburante, cinque delle quali sapientemente interrate e nascoste da vasi di fiori. I poliziotti, dopo aver sequestrato le cisterne e le attrezzature utilizzate per i travasi hanno recuperato oltre 57 mila litri tra gasolio e kerosene e 10 mila litri di carburante blu diesel.

I responsabili del distributore, V.F. romano di 49 anni e C.S. cittadino moldavo di 45 anni, pregiudicato, sono stati denunciati per ricettazione, parte del carburante è stato restituito al legittimo proprietario, proseguono le indagini per individuare il proprietario del restante carburante per la riconsegna.