Velletri, precari del tribunale sul piede di guerra

0
59

Precari della giustizia ancora sul piede di guerra. Si è svolta ieri presso la Corte di Appello di Roma l’assemblea straordinaria dell’Upg alla presenza dei 150 tirocinanti dei diversi uffici giudiziari della Regione, tra cui quelli del distretto di Velletri, e dei sindacati Cgil e Cub. Da registrare anche l’appoggio della Uil con una chiamata prima dell’inizio dei lavori. Tema cardine dell’incontro il rapporto dei lavoratori con le istituzioni interessate dal progetto: da più voci sono emerse la necessità dell’apertura di un tavolo ministeriale disposto a ragionare su risorse che da giugno 2010 svolgono la propria attività presso gli uffici giudiziari, nonché la richiesta alla Regione di condividere il percorso intrapreso per il futuro lavorativo. A fine seduta l’assemblea ha votato una mozione con il blocco delle attività lavorative per ieri e oggi e il presidio sotto il Ministero della Giustizia per il 5 marzo, giorno in cui una delegazione incontrerà Santacroce, presidente della Corte d'Appello, con cui si valuteranno le ipotesi di congelare lo stato di agitazione. L’Upg ha fatto poi sapere che resta aperta la possibilità di un altro presidio per il 9, dando così sostegno ai sindacati in vista dell’incontro con il ministro.

Monz