Scontro tra militanti : Spunta un testimone

0
22

Ci sarebbe più di una persona che ha assistito allo scontro tra le militanze di Ostia. In questi giorni gli investigatori della polizia di via Zerbi hanno ascoltato diversi cittadini che potrebbero fornire elementi utile alla ricostruzione del “contatto”, così lo hanno definitole forze dell’ordine, avvenuto nella notte di venerdì scorso tra i membri del Collettivo L’Officina e gli operatori del Teatro del Lido da un lato, ei militanti di Casapound dall’altro.

Contatto che avvenne intorno all’una in piazza della Stazione Vecchia, a due passi dalla sede del Municipio XIII. Fu un cittadino a chiamare il 113 per avvertire della maxirissa: potrebbe essere proprio lui il super-testimone in grado di chiarire la vicenda. Ventiquattro persone, 17 dei Collettivi, 7 di Casapound, furono fermate e denunciate poi dalla Polizia per rissa aggravata e lesioni. Tre i feriti gravi, tutti operatori culturali del teatro occupato di via delle Sirene: due ragazzi con frattura di un braccio e tagli in testa, un terzo con una ferita al capo. Tra i 30 e i 10 giorni le prognosi.

Le versioni dei due schieramenti, fin dall’inizio, sono state contrastanti. Sia i membri del teatro che i militanti di Casapound, hanno parlato di aggressione premeditata, scattata mentre il loro gruppo stava attaccando i manifesti in giro per Ostia. Due versioni che potrebbero essere chiarite da testimoni ‘neutrali’. La Polizia del lido spera di rintracciare ulteriori testimoni del fatto: chiaro l’invito ai cittadini a farsi avanti.

                                              Valeria Costantini

 

Potrebbe Interessarti anche : 

Violenta rissa tra militanti di CasaPound e giovani del Teatro del Lido (Foto)