Malagrotta bis, lunedì vertice in ministero

0
64

Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha convocato lunedì un vertice sull’emergenza rifiuti a Roma con la presidente della Regione Lazio Renata Polverini, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il presidente della Provincia Nicola Zingaretti e il prefetto Giuseppe Pecoraro

La convocazione è arrivata dopo che giovedì la conferenza dei servizi sulla discarica da realizzare a Corcolle si era chiusa con un nulla di fatto. La riunione è stata riaggiornata, ma giàsi sarebbero palesate le prime contrarietà di alcuni enti e istituzioni. Intanto, mentre la presidente della Regione Lazio Polverini giudica «impossibile» un'altra proroga di Malagrotta, il sindaco Alemanno assicura che su Corcolle darà solo giudizi tecnici: «Ho preso l'impegno di non esprimere giudizi politici sul tema delle discariche perchè non voglio interferire con l'attività del commissario. I nostri uffici stanno studiando, esaminando tutte le documentazioni che vengono dai comitati».Un chiaro volta faccia del primo cittadino capitolino, che solo qualche mese fa era sceso a fianco dei comi-tati e in polemica con la Polverini e il prefetto Pecoraro sul tema Malagrotta bis.

Ieri intanto per il Campidoglio è arrivata l'ennesima bocci-tura sulle politiche dei Rifiuti. «L’indagine dell'Agenzia per il controllo e la qualità  dei servizi pubblici locali del Comune di Roma ha ribadito ciò che tutti i romani hanno ben compreso da tempo: con Alemanno le tasse aumentano, ma contestualmente diminuiscono i servizi. In ogni settore» dichiara il consigliere capitolino Dario Nanni.

Sul fronte Regione la Polverini invece si augura una soluzione immediata. «Era assolutamente necessario un incontro per chiarire la posizione di ciascuno considerando che c'è una catena di responsabilità – ha detto ieri la presidente a margine della giunta. Quindi se ciascuno di noi fa la sua parte il problema si può risolvere. Altrimenti è evidente che serve un intervento superiore».