Subiaco, furti in negozio: finisce l’incubo

0
19

Erano diventati un incubo per molti commercianti della Valle dell’Aniene. Una coppia di fidanzati che operava con un giochetto molto semplice: lei distraeva le commesse o i titolari dell’esercizio commerciale e lui ripuliva con destrezza i portafogli ed i registratori di cassa. Ultimo colpo portato quasi a termine in un negozio di Subiaco ma costato le manette ad una 24enne di Rocca Canterano e al suo fidanzato di 34 anni di Guidonia.

Una coppia di ladri ben collaudata che colpiva prevalentemente le attività commerciali nella zona della Valle dell'Aniene attraverso un modus operandi sempre uguale e ben collaudato. Compagni nella vita e nel lavoro fermati dopo l'ultimo colpo ai danni di un negozio di Subiaco con il solito stratagemma: con la titolare dell'esercizio distratta dalla 24enne e condotta lontano dal registratore di cassa con il pretesto di acquistare alcuni capi di abbigliamento ed il 34enne di Guidonia, già con precedenti penali alle spalle, ad approfittarne ripulendo il registratore di cassa di circa 300 euro. Bonnie & Clyde della Valle dell'Aniene che non hanno però fatto i conti con la titolare del negozio che, insospettiva dalla coppia che usciva frettolosamente dal locale senza aver acquistato nulla, si è resa conto del furto dando l'allarme. Dato l'allerta ai vicini e alle forze dell’ordine la coppia è stata fermata poco dopo da un carabiniere libero dal servizio che ha intimato il fermo ai due restituendo la somma rubata alla legittima proprietaria.

I due sono stati processati con rito direttissimo con l'accusa di furto aggravato in concorso. Subiaco dove i carabinieri della locale stazione hanno arrestato anche un 36enne romeno, colpito da custodia cautelare emessa dal Tribunale di Roma con 6 mesi di arresti domiciliari per guida in stato di ebbrezza commessa in Romania.

Mauro Cifelli