Anzio, peschereccio affondato con migliaia di litri di gasolio: è allarme

0
95

Quindicimila litri di gasolio mettono a rischio la costa anziate. Poche persone sono a conoscenza che a poche centinaia di metri dal porto di Anzio giace un peschereccio affondato circa quattro anni orsono. Fin qui nulla di anomalo, anche perché i provvedimenti ufficiali adottati a suo tempo dalla Guardia costiera non rilevano alcuna pericolosità del mezzo. Tutto ineccepibile tranne un “particolare” che definire importante sarebbe un eufemismo: l’imbarcazione, capovolta sul fondo del mare vanta diversi serbatoi in cui ci sarebbe una quantità superiore ai 15mila litri di gasolio.

Appare quasi superfluo rimarcare come l’azione corrosiva del tempo e del mare stanno incidendo in modo pesante sull’imbarcazione e di riflesso sull’eventuale rottura dei serbatoi. Ergo, quello che per ora è un innocuo peschereccio abbandonato al largo, si potrebbe trasformare in un’autentica bomba ecologica, capace di mettere a repentaglio l’ecosistema locale. Nei documenti stilati dalla Guardia costiera venne comunque evidenziata la potenziale minaccia, a tal punto che venne indicata una diffida ambientale, inoltrata al Ministero dell’Ambiente.

«E’ doveroso da parte nostra rimarcare questo episodio – ha riferito Antonio C., da anni in servizio presso una capitaneria del litorale – Alcuni miei colleghi all’epoca avevano messo in guardia sulle eventuali conseguenze della fuoriuscita di gasolio. Oggi, con le tante tecniche innovative a disposizione non sarebbe complicato recuperare il gasolio, l’importante è che si attivi la classe politica, che finora ha ignorato il problema, preferendo concentrarsi su temi molto più futili. Inutile e dannoso continuare a parlare di grandi progetti irrealizzabili, se prima non si concentra l’attenzione sulla salvaguardia dell’ambiente». Tutto molto chiaro, tranne che per la classe politica.

Marcello Bartoli 

È SUCCESSO OGGI...

Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...
tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...