Gheddafi, Gdf sequestra patrimoni per oltre 1 milardo di euro alla famiglia

0
133

I finanzieri del comando provinciale Roma hanno sequestrato beni mobili ed immobili, quote societarie e conti correnti riconducibili alla famiglia dell’ex leader libico Gheddafi ed a membri del suo entourage per un valore complessivo di oltre un miliardo e cento milioni di euro. Fra gli assets patrimoniali sequestrati figurano partecipazioni azionarie in Unicredit S.p.a., Eni S.p.a., Finmeccanica S.p.a., Fiat S.p.a., Fiat Industrial S.p.a., Juventus F.C. S.p.a., un immobile sito in Roma, 150 ettari di bosco localizzati nell’isola di Pantelleria (TP) e due motoveicoli, fra cui una Harley Davidson.

I provvedimenti sono stati eseguiti dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma sulla scorta dei decreti emessi dalla Corte d’Appello capitolina nel contesto di una rogatoria internazionale emanata dal Tribunale Penale Internazionale de L’Aja nell’ambito del procedimento per crimini contro l’umanità nei confronti di Gheddafi, del figlio Saif Al Islam e del capo dei servizi segreti Abdullah Al Senussi.

Le investigazioni patrimoniali delle fiamme gialle di via dell’Olmata hanno consentito di individuare due società di finanziamento attraverso le quali gli esponenti del passato regime libico avevano nel tempo effettuato investimenti nel nostro Paese. La rogatoria della Corte Penale Internazionale de L’Aja, emanata nell’ambito del procedimento per crimini contro l’umanità avviato nei confronti del defunto leader libico e di esponenti del passato regime, ha il fine di cautelare il patrimonio degli imputati, che dovrà garantire forme di risarcimento per le vittime del regime di Gheddafi. L’iniziativa del Tribunale de L’Aja si inserisce in un più ampio contesto delineato da due decisioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e da due Regolamenti del Consiglio dell’Unione Europea in forza dei quali i predetti organismi, in relazione al precipitare della situazione in Libia, avevano richiesto alla Comunità Internazionale il congelamento di tutti i fondi e delle risorse economiche appartenenti, possedute, detenute o controllate da Gheddafi o da soggetti a lui riconducibili.

È SUCCESSO OGGI...

acqua acea magliana

Emergenza acqua, Cia Roma: preoccupati per spettro razionamento, serve soluzione strutturale

C’è preoccupazione per la mancanza di soluzioni all’emergenza acqua nella Capitale, con il rischio concreto di razionamento drastico delle erogazioni da parte di Acea. Così si andrebbe ad aggravare una situazione già da bollino rosso,...

Fiumicino, tempo di Spaghettongola: al via il tradizionale evento

Finalmente Spaghettongola. Tutto pronto a Fiumicino. Prende il via domani (sabato 29 luglio, Parco Forti via Lorenzo Bezzi) l’ormai tradizionale evento che unisce gastronomia e beneficenza. La regina sarà lei: la vongola. Accompagnata dagli immancabili spaghetti, dai fritti di...

Riciclava auto rubate ad Ariccia: arrestato

Nel cuore della notte, è stato sorpreso mentre stava "smembrando" una lussuosa Jeep, tagliandone il telaio con un frullino dopo averla spogliata delle relative parti elettriche e meccaniche.   Il rumore dello sferragliamento ha attirato nella...

Ecco come due rom hanno cercato di aggirare un anziano a Roma

Da via Morgagni, due rom hanno seguito a distanza un anziano, si sono avvicinati allo stesso e, mentre uno dei malviventi lo ha afferrato con forza al braccio per trattenerlo, il complice, ha infilato...

Ricercato si nascondeva in un bunker in un comune della provincia di Roma

Questa mattina, i carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un cittadino italiano con precedenti, colpito da un’ordinanza di esecuzione pena  per un anno ancora da scontare in carcere. I militari, sulle sue...