Nomadi, Dario Fo: \”Sgomberi indegni e incivili\”

0
46

"Gli sgomberi dei campi rom sono un atto indegno e incivile". Lo ha affermato questa mattina il premio Nobel Dario Fo ai microfoni di Radio Popolare Roma, riprendendo l'appello lanciato dall'Associazione 21 luglio contro gli sgomberi dei campi a Roma.

«Abbiamo sentito l'urgenza e il dovere – io e Franca (Rame, ndr) – di mostrare una civiltà davanti alla disperazione di questo popolo». «Bisognerebbe prendere certi dirigenti – ha proseguito Fo – e costringerli con la forza ad essere presenti durante queste operazioni, come è successo a me con Franca. Abbiamo assistito a un atto di crudeltà indegno, che ha coinvolto un quartiere intero; hanno mandato via decine di persone» ha continuato il Nobel, «il problema più grande sono i bambini che perdono la scuola, non si può prendere un bambino e portarlo da un posto all'altro. Non bisogna dimenticare che una gran parte di queste persone (non tutte d'accordo) paga le tasse, molte volte sono cittadini italiani, non si può fare un calderone di questa situazione». Durissima la conclusione di Dario Fo: «E' il ritorno del fascismo viscerale senza nessun rispetto per l'umano e per gli altri».