Il Grande Fratello al parco

0
16

Aumenta la sicurezza nell'area del Parco della Marcigliana: la società Terna, che gestisce una delle quattro centrali elettriche di Roma, ha infatti installato quattro delle 16 telecamere di sorveglianza che contribuiranno ad aumentare la sicurezza su via della Marcigliana, interessata da fenomeni di prostituzione e di discariche di rifiuti abusive.

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha visitato l'area e la sede di Terna insieme al delegato alla Sicurezza di Roma Capitale, Giorgio Ciardi, al presidente del Municipio IV, Cristiano Bonelli, e al direttore della sicurezza aziendale di Terna, Giuseppe Lasco. «Questa è una prova di responsabilità sociale da parte di Terna – ha dichiarato Alemanno – che con un'iniziativa volontaria contribuisce al bene comune. È un gesto importante perché aiuta la sicurezza di questa centrale strategica e aumenta la sicurezza delle strade e la tutela del Parco della Marcigliana».

Il presidente del Municipio IV, Cristiano Bonelli, ha spiegato che «via Marcigliana è stata il simbolo del degrado di questo municipio per molto tempo. C'è stato però un sostanzioso miglioramento, anche grazie alla collaborazione della società Terna che, grazie ad un protocollo firmato un paio di anni fa da me e dal sindaco, ci ha permesso di ottenere queste telecamere che metteranno in sicurezza quest'area dalla prostituzione e da quella che è una discarica a cielo aperto lunga un chilometro. Questa – ha aggiunto Bonelli – è una risposta concreta che va nella direzione dell'ottimizzare i costi (grazie al contributo dei privati) e di dare risposte alla comunità». Un'iniziativa che per Giuseppe Lasco, direttore della sicurezza aziendale di Terna, «ha avuto successo: in un anno abbiamo rilevato una netta diminuzione di soggetti poco raccomandabili e delle discariche abusive. Stiamo poi pianificando una serie di azioni per dare risposte immediate all'aumento di prostitute che si prevede con l'arrivo del periodo estivo, anche se – ha ammesso – servirebbe una legge».