Fiumicino, molesta sessualmente turista 20enne e la rapina: arrestato Ncc

0
33

Pasqua da incubo per una turista 20enne neozelandese diretta all'aeroporto di Fiumicino per prendere un volo di rientro a casa. Ad andarla a prendere in un albergo della Capitale, intorno alle 8, un conducente Ncc con cui aveva fissato il servizio la settimana precedente al suo arrivo in Italia.

L'uomo, un 36enne con regolare licenza, ha iniziato a importunarla prima a parole poi, passando ai fatti, ha cercato un approccio sessuale. Al rifiuto della giovane è andato su tutte le furie e si è fatto consegnare i soldi che aveva nel portafogli: 70 euro. A quel punto le ha detto che avrebbe dovuto fermarsi per un prelievo bancomat per consegnargli altro denaro. Non appena ha rallentato la corsa davanti allo scalo di Fiumicino, la ragazza è schizzata fuori dall'auto e ha chiesto aiuto alla polizia. L'uomo è stato arrestato poco dopo dalla polaria con l'accusa di violenza sessuale e rapina aggravata. Nella sua auto sono stati trovati i 70 euro della turista. Secondo quanto si è appreso, il conducente di Ncc aveva già un precedente simile nel 2006 con una cittadina cinese.