Aurelia, in migliaia per test di medicina: traffico in tilt

0
31

Traffico in tilt sull'Aurelia per le migliaia di aspiranti medici che stamattina all'Ergife hanno affrontato la prima fase dei test di ammissione alla facoltà di medicina dell'università Cattolica.

Secondo quanto si è appreso dalla polizia stradale, si sono registrati forti rallentamenti con lunghe code a tratti per circa 22 chilometri: da Fregene a Roma. Forti disagi al traffico anche per i numerosi i pedoni in strada tra Largo Perassi e via Lombardi che correvano a piedi verso l'hotel dopo aver lasciato l'auto a notevole distanza per timore di non arrivare in tempo. Diversi giovani, infatti, bloccati nel traffico, hanno deciso di fare l'ultimo tratto a piedi mentre alcuni, presi dall'ansia, hanno chiesto passaggi a gente in scooter rischiando anche qualche multa.

I numeri sono da record: 8.794 i candidati che sosterranno le prove scritte a Roma e a Milano, il più alto numero di partecipanti della storia della Facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica di Roma. 8.244 i candidati a Medicina, in netta prevalenza donne (5.215 femmine contro 3.029 maschi) che si contenderanno uno dei 300 posti a concorso, 550 i candidati per i 25 posti di Odontoiatria (283 femmine e 267 maschi). Si tratta del 13 per cento in più di candidati rispetto al numero dello scorso anno accademico (7.903). Genitori e figli 'presenti' al concorso: ragazzi in aula e i genitori in attesa fuori dai cancelli, giunti da tutta Italia. Il maggior numero dei candidati rispettivamente per medicina e odontoiatria, dopo il Lazio (1.823 e 171), provengono da Puglia (1.334 e 76), Sicilia (874 e 53), Calabria (767 e 58), Campania (742 e 83), Basilicata (293 e 19), e Lombardia (236 e 23). In aula niente borse, cellulari, calcolatrici, libri o appunti per un test di 120 quesiti a risposta multipla su logica, ragionamento spaziale visivo, comprensione brani, attenzione e precisione, ragionamento numerico, problem solving, lingua inglese.