Criminalità, per evitare perquisizione si finge agente segreto: preso

0
37

Nella giornata di sabato i carabinieri di Palestrina hanno arrestato M.N., 63enne, per false dichiarazioni sulle qualità personali. I militari si erano recati presso la sua abitazione nel capoluogo di provincia veneto per eseguire una perquisizione disposta dalla Procura della Repubblica di Tivoli nel contesto delle indagini svolte su D. P., l’ex direttrice dell’ufficio postale di Castel San Pietro Romano, che, lo scorso giugno, era sparita con un “bottino” di oltre due milioni di euro, tutti risparmi di centinaia di cittadini del luogo depositati in libretti postali.

La Paponetti era stata poi arrestata dai carabinieri di Palestrina, dopo lunghe ricerche, lo scorso febbraio nel Cantone svizzero dei Grigioni dove si era rifugiata. Per evitare la perquisizione della sua abitazione, M.N., amico della donna con la quale era stato in contatto anche durante la latitanza, ha tentato di spacciarsi per un alto ufficiale dei carabinieri, addirittura con un incarico speciale nei servizi segreti, opponendosi fermamente ai militari che si erano recati a casa sua alle prime luci dell’alba.