Infermiera con Tbc al Gemelli, una perizia per capire se positività è malattia

0
78

Una perizia è stata chiesta dalla Procura per capire se i soggetti risultati positivi alla Tbc siano da considerare malati oppure no.

Il procuratore aggiunto Leonardo Frisani e il pm Alberto Pioletti infatti hanno chiesto al gip di disporre lo svolgimento di tale accertamento in sede di incidente probatorio (atto irripetibile che assume valore di prova in caso di processo) nell'ambito dell'inchiesta sui casi di tubercolosi (registrati tra il marzo e il luglio 2011) al Policlinico Gemelli che vede indagate per epidemia colposa e lesioni personali colpose otto persone, tra medici e amministrativi in servizio all'ospedale, e il medico di base che visitò un'infermiera del reparto di Neonatologia colpita da Tbc.

Nel periodo in questione sono risultati positivi al batterio 188 neonati e 56 tra medici e paramedici. L'atto istruttorio è ritenuto necessario dagli inquirenti in quanto non esistono precedenti giurisprudenziali. In ambito scientifico, inoltre, vi è una pluralità di orientamento che non aiuta a risolvere la questione. I consulenti nominati dalla Procura si sarebbero espressi per l'insussistenza dei reati ma chi indaga continua a porsi una domanda: "E' possibile non considerare malati quei soggetti che, risultati positivi alla Tbc e costretti a seguire una terapia, hanno subito pesanti effetti collaterali (diarrea, vomito o anche semplice stress) che spesso possono essere posticipati nel tempo?". La richiesta di perizia è inoltre anche un modo per guadagnare ulteriore tempo e osservare l'evoluzione della positività di bimbi e adulti che sono venuti in contatto con l'infermiera, fatta eccezione per una neonata del luglio 2011, di cui è stata certificata proprio la malattia. In sostanza, l'incidente probatorio servirà quindi a sciogliere il nodo sulla possibilità di continuare a contestare il reato di epidemia colposa e a colmare la lacuna giurisprudenziale.

 

var WIDTH=615; var HEIGHT=70; var BGCOLOR=\”#FFFFFF\”; var HRCOLOR=\”#FFFFFF\”; var TITLE_COLOR=\”#FFA500\”; var TEXT_COLOR=\”black\”; var LINK_COLOR=\”#000080\”;

È SUCCESSO OGGI...

Controlli della polizia all’Esquilino: scoperto un centro di riciclaggio di smartphone

Proseguono i controlli della Polizia di Stato nel quartiere Esquilino. Esercizi commerciali, B&B e affittacamere, sono le attività obiettivo delle verifiche messe in atto negli ultimi giorni dagli agenti del Commissariato Esquilino. Scoperto durante i controlli,...

Metro chiusa da Termini ad Arco di Travertino il mese di agosto? Figliomeni: «Gravi...

“In arrivo altre giornate di passione per i numerosi pendolari che ogni giorno si trovano a transitare sulla Metro A, per recarsi al lavoro e per spostarsi per la città. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni...
acqua acea magliana

Siccità, scongiurata (per ora) l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di...

Come previsto una soluzione è sempre possibile e almeno per ora viene scongiurata l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di romani attanagliati dalla crisi idrica. Ma andiamo per ordine. Ieri sera si...

Non si ferma all’alt dei carabinieri e fugge a fari spenti contromano. Poi lo...

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roma Ostia hanno arrestato un romano di 43 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. L’uomo, intorno...
Foto archivio

Ladispoli, il sindaco firma l’ordinanza anti incendi

Il sindaco Alessandro Grando ha firmato l’ordinanza anti incendi per il periodo estivo. L’atto impone il divieto, in tutto il territorio comunale di Ladispoli, di tutte le azioni determinanti, anche solo potenzialmente, l’innesco di...