Sì al sopralluogo a Monte Carnevale ma è ancora scontro sul dopo Malagrotta

0
21

«Il ministero della Difesa si e' reso disponibile a considerare congiuntamente gli impatti ambientali della eventuale localizzazione di una discarica di rifiuti urbani trattati e sara' effettuato un sopralluogo sul sito di Monte Carnevale». Così ieri il ministro dell'Ambiente Corrado Clini ha preannunciato la scelta del sito per il dopo Malagrotta. Spettera però ora a Regione, Provincia e Comune, riuniti oggi a Roma, la decisione finale. E il confronto si annuncia molto duro.

«Siamo disponibili a qualsiasi ragionamento. L'unica cosa che non possiamo fare è una Malagrotta due affianco a Malagrotta uno» – ha commentato ieri il sindaco Gianni Alemanno. Bocciature erano arrivate nei giorni scorsi anche dai presidenti Polverini e Zingaretti che hanno sviato però ieri le domande dei cronisti sull'indicazione dei siti. «Domani (oggi ndr) l'incontro, se ho capito bene, e' sulla gestione del sito dei rifiuti, un incontro nel quale gli enti locali, partendo dalle proprie competenze, si assumeranno le proprie responsabilità ». ha detto Zingaretti. «Nella provincia di Roma il ciclo di raccolta dei rifiuti va benissimo. Ci sono comuni che hanno fatto dei passi in avanti straordinari, sia di centrodestra sia di centrosinistra».

Più polemica la governatrice. «Approfitto per dire al ministro Clini che il suo atteggiamento non aiuta il risultato. Non c'è inerzia, almeno per quello che riguarda la Regione – ha detto. L'individuazione rimane competenza della Provincia, poi la fase autorizzatoria della Regione». Un alternativa a Monte Carnevale? «La Regione ha individuato sette siti. Su questi si sta lavorando, adesso la scelta ricade sul commissario che noi continueremo a sostenere», ha infine risposto Polverini.

Carmine Seta