Strisce blu, parcheggiatori abusivi davanti al Tribunale: ausiliari d\’accordo con noi

0
50

Parcheggiatori abusivi a "lavoro" a pochi metri dall'ingresso del Tribunale di Roma di piazzale Clodio, nonostante le strisce blu. E con la complicità degli ausiliari, secondo quanto riferiscono gli stessi parcheggiatori.

L'introduzione dei nuovi 251 posti auto a pagamento nella zona giudiziaria (in vigore dal 23 aprile e decisa dall'Amministrazione comunale anche per "limitare i fenomeni di abusivismo") non sembra averli scoraggiati. All'interno di un furgone posizionato nell'area di sosta a pagamento al centro della piazza, in quattro aspettano l'arrivo delle auto e poi, a turno, escono a dare informazioni ai conducenti e a intascare "l'offerta libera". Tra loro c'è anche una donna.

"Lasciala in doppia fila che oggi è un macello" consiglia il parcheggiatore più anziano a un automobilista. "Ci rivediamo domani" saluta un avvocato appena uscito dal Tribunale mentre prende l'auto lasciata su uno spazio di manovra. "Che mi dai solo 20 centesimi? Dovresti pagare un euro l'ora" dice il "socio" a una ragazza che aveva appena parcheggiato sulle strisce blu. "Qui le multe non le fa nessuno, ci siamo noi – spiega uno dei parcheggiatori – vedi quella panda bianca del Comune di Roma? Il signore che all'interno sta leggendo il giornale è un ausiliario del traffico. Lui è tranquillo, ci fa lavorare e anche altri 2 suoi colleghi. Ce n'è solo uno che fa le multe e per fortuna oggi non lavora. Comunque prima poi si prenderà una borsata in testa da qualche avvocato".