Medici trasferiti, chiude Ortopedia

0
51

Potrebbe presto chiudere il reparto di Ortopedia dell'ospedale Padre Pio di Bracciano, rendendo di fatto non operativo il pronto soccorso e depotenziando l'intera struttura ospedaliera. A lanciare l'allarme sono alcuni amministratori dei paesi dell'area (Manziana, Bracciano, Anguillara), che ieri si sono incontrati per affrontare la questione.

«Secondo quanto ci è stato detto – spiega Giuliano Sala, sindaco di Bracciano, la direzione della Asl Roma F vuole trasferire tre ortopedici dall'ospedale di Bracciano all'ospedale San Paolo di Civitavecchia, dove per varie motivazioni l'Ortopedia è rimasta sotto organico. Vogliono spostare anche tutti i pazienti ricoverati, che attualmente sono 14. Praticamente significa chiudere ortopedia a Bracciano». Quello della Asl, secondo il primo cittadino di Bracciano, sarebbe un modo per trovare una soluzione al blocco delle assunzioni in deroga. «Il direttore della Asl Roma F ha scritto alla Regione chiedendo di poter assumere in deroga tre ortopedici – continua Sala – ma secondo quanto ci risulta, nonostante ci siano gli atti firmati dal commissario, il governo non dà l'autorizzazione all'assunzione in deroga. Da qui sarebbe nata l'idea di 'svuotare' e chiudere il reparto dell'ospedale Padre Pio». E chiudere ortopedia significherebbe di fatto rendere quasi inoperativo il pronto soccorso.

«È chiaro – prosegue Sala – che è inaccettabile una soluzione del genere. A quel punto il pronto soccorso praticamente non avrebbe senso. Senza contare che l'intero ospedale ne risulterà depotenziato, a partire dalla guardia medica ortopedica che sarà in difficoltà a coprire i turni». Sulla vicenda, Sala invierà una lettera ai vertici della Asl Roma F e al presidente della Regione Renata Polverini. «Si sa come vanno le cose – conclude Sala – La situazione da provvisoria rischierebbe di diventare definitiva, come accaduto per ostetricia. Voglio ricordare che finché c'è la sospensiva sul provvedimento della regione sul Padre Pio questo tipo di operazioni non si possono assolutamente fare».

È SUCCESSO OGGI...

Porto turistico Roma, Zingaretti presenta “Un mare di sport”

Vela, atletica, scherma, minivolley, arrampicata. In tutti i fine settimana estivi, fino a fine settembre, il Porto Turistico di Roma offre i suoi ampi spazi per la pratica aperta e gratuita di diverse discipline...
A1

Madre e figlia travolte in strada a Roma: sono gravi

Incidente in via Pineta Sacchetti 55, dove una donna e la figlia minorenne sono state investite. Le due - secondo prime informazioni ferite in modo grave - sono state portate al Gemelli. Disagi alla...

Sere d’estate al Museo: apertura serale straordinaria di Villa Giulia e di Villa Poniatowski

Proseguono sabato 22 luglio le aperture serali straordinarie del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia con un’estensione dell’orario fino alle 22.30. Il biglietto, eccezionalmente scontato a 3 euro (ridotto a 1,50 per i cittadini dell’Unione...

Roma, carabinieri bloccano stalker sotto casa dell’ex

La scorsa sera si è consumata nella zona di San Pietro l’ennesimo episodio di stalking da parte di un 23enne romano che non aveva accettato la separazione dalla ex fidanzata, che gli è però...

Picchiata e costretta a subire violenze per 20 anni: la drammatica storia

E’ finita, dopo 20 anni, la storia dei maltrattamenti subiti da una donna di 43 anni. Le violenze, secondo quanto denunciato dalla vittima, erano iniziate addirittura nel 1995, quando il marito l’aveva picchiata procurandole una...