MUNICIPIO XX : Proiettili per altri otto consiglieri

0
29

All’incirca un anno fa, quattro consiglieri del Municipio XX; Torquati e Paris del Pd e Ariola e Costantini del Pdl ricevettero in municipio 4 buste con altrettanti proiettili. Le diverse denunce, di fatto, non portarono ad alcun approfondimento. Ora, a un anno di distanza, l’Ufficio di polizia giudiziaria di Fiumicino avverte altri 8 consiglieri che altrettante buste a loro destinate furono intercettate all’aeroporto nello stesso periodo.

Otto più quattro fa dodici e a questo punto è difficile pensare che si tratti di uno scherzo di cattivo gusto. I dodici, infatti, hanno in comune qualcosa: votarono a favore di una risoluzione che, di fatto, ritardava la delocalizzazione di un mercato in zona Olgiata. Quei 12 voti furono sufficienti a far passare la risoluzione, ma gli uffici procedettero lo stesso come se l’assemblea consiliare non si fosse mai espressa.

Primo interrogativo. A quali pressioni era sottoposta l’Amministrazione municipale per disattendere il parere del Consiglio? Si pone poi un interrogativo ancor più inquietante: è prassi normale che la polizia di stato avverta con un anno di ritardo un cittadino, piuttosto che un amministratore, di una situazione di pericolo? Torniamo ai fatti. L’area occupata dal mercato e bloccata dalla risoluzione votata dal Municipio XX si trova accanto a un’area sulla quale sarebbero state realizzate le opere di pubblica utilità legate al punto verde qualità dell’Olgiata.

Può essere che tra le due vicende non esista alcun nesso, ma sicuramente il tutto proietta un’ombra inattesa sugli affari in un territorio esente, finora, da questo tipo di avvertimenti malavitosi. carlitos