«La sede del Municipio è al collasso»

0
31

Il Municipio V aspetta da sei anni la sua nuova sede. A gettare nuova luce sul problema della struttura di via Tiburtina è la Fp Cgil che, a seguito di una ricognizione degli uffici, denuncia come «i lavoratori del Municipio V e l'utenza siano costretti ad operare e a ricevere servizi in condizioni addirittura pericolose per l'incolumità delle persone».

La querelle sul trasferimento degli uffici municipali nella nuova sede ha però origini antiche, che risalgono al 2006, anno in cui furono attivate le procedure per il trasferimento in via dei Fiorentini. Da quella data, complice anche il cambio di giunta in Comune, tutto sembra essersi fermato, col risultato che, a oggi, con i lavori della via Tiburtina, la decadenza materiale di alcune strutture e la posizione assolutamente decentrata rispetto al territorio da coprire, il Municipio V vive una situazione di assoluta emergenza.

Durante questi anni, qualche lavoro di manutenzione è stato comunque messo in opera, soprattutto per far fronte ai rilievi di inagibilità che la Asl aveva sollevato nei confronti dell’amministrazione, e due anni fa è stata addirittura organizzata una manifestazione di protesta davanti alla nuova sede.Il problema, stando a quanto riferiva un anno fa il presidente del Municipio V Ivano Caradonna, «risiede nell’inattività dei dipartimenti comunali che, nonostante siano al corrente del fatto che i lavori a via Fiorentini sono terminati, non ha sbloccato gli immobili né dato inizio alle procedure di trasferimento».

Vincenzo Nastasi