Air Show, invasione su spiagge e lungomare (FOTO)

0
50

Una vera e propria invasione, ieri, sulle spiagge di Ostia per godersi la giornata di sole e lo spettacolo del Roma International Air Show. Gli spettatori (un milione per organizzatori, 800mila per forze dell'ordine), hanno riempito gli stabilimenti, il lungomare chiuso al traffico, e i giardini antistanti i quattro km di costa dove si sono svolte le evoluzioni delle pattuglie acrobatiche.

La manifestazione è stata aperta con un minuto di silenzio in onore alle vittime del terremoto e si è conclusa con un programma ridotto delle Frecce Tricolori che hanno salutato il pubblico in silenzio e non sulle note della Turandot come di consueto. L'esibizione della Pam, pattuglia acrobatica militare, è stata "dedicata alle vittime del terremoto in Emilia Romagna e a quanti in questo momento stanno soffrendo per la perdita dei propri affetti".

Nessun problema nel piano di coordinamento per la sicurezza. Il deflusso degli spettatori alla fine della manifestazione è stato ordinato, problemi di traffico stradale in uscita da Ostia, sulla via Litoranea, Cristoforo Colombo e via del Mare. Il tratto di lungomare Caio Duilio è stato riaperto in serata dopo la pulizia della strada da parte dell'Ama. Si sono registrati lievi malori per problemi legati al caldo. Un bambino di dieci anni che si era perso tra gli stand, è stato ritrovato dalla Protezione Civile.