Tarquinia, adescava minori con adulazioni e promesse denaro per sesso: arrestato

0
26

In Tarquinia, un 65enne pensionato del luogo è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione con l’accusa di prostituzione minorile e di violenza sessuale aggravata.

L’attività d’indagine, avviata lo scorso marzo, era partita quando il comandante della stazione di Tarquinia aveva notato la presenza dell’uomo seduto su una panchina, in corrispondenza della fermata degli autobus di linea e dei bagni pubblici, in atteggiamento equivoco con un minore degli anni 14. Il ragazzino, invitato in caserma coi genitori, aveva raccontato con non poca vergogna le molestie subite dall’indagato. Da lì è partita l’indagine che ha permesso di ricostruire, attraverso varie testimonianze anche di altre vittime di reati, un’agghiacciante condotta del pensionato che era solito importunare i minorenni del posto, preferibilmente di nazionalità straniera, avvicinandoli e previo compenso anche di pochi spiccioli, li palpeggiava sulle parti intime, per poi arrivare ad altri tipi di rapporto.

Sono in corso ulteriori attività d’indagine per accertare altri fatti reato imputabili al 65enne.