L’addio a Carla Verbano, fiori e lacrime nella camera ardente (FOTO)

0
77

Fuori, gli striscioni "Nel vostro nome la lotta continua", con le immagini di Valerio e Carla Verbano, e "Ciao Carla" (firmato Tufello); dentro, centinaia di persone commosse, di tutte le età. È questa l'immagine che si ha arrivando alla palestra popolare "Valerio Verbano", al Tufello, dove è in corso la camera ardente di Carla Verbano, la madre di Valerio, morta martedì scorso all'età di 88 anni.

Nel cortile davanti all'ingresso della palestra c'è un banchetto con un quaderno per lasciare un messaggio, e a terra molti mazzi di fiori. Corone e mazzi di fiori anche all'interno della palestra dove, sotto il grande disegno che raffigura Valerio Verbano, si trova la bara di Carla, con sopra la bandiera rossa della palestra che porta il nome del figlio. Accanto alla bara c'è un microfono, dal quale chiunque può lasciare una testimonianza o portare un messaggio.

Oltre che nei volti, c'è grande commozione anche nella voce di chi interviene, come un ragazzo della palestra, che ha letto un messaggio a nome di tutti i frequentatori della struttura di via Isole Curzolane 133. Tra i presenti anche l'assessore provinciale al Lavoro e alla Formazione, Massimiliano Smeriglio. Tra una testimonianza e l'altra, i presenti alzano il pugno sinistro al cielo e gridano "Valerio è vivo e lotta insieme a noi, le nostre idee non moriranno mai".

È SUCCESSO OGGI...

tuscolano

Maxi incendio in città: a fuoco 20 scooter e un’auto

Fiamme e paura a Roma: la scorsa notte un maxi incendio è scoppiato nel quartiere Trieste e ben 20 scooter hanno preso fuoco, oltre a un'automobile. Anche altri veicoli sono stati danneggiati, anche se non...
Sequestro-Polizia ladispoli

Tentano di rubare una moto d’epoca: uno dei ladri scappa e lascia a piedi...

La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 40enne romano, residente a Genazzano, con precedenti, con l’accusa di rapina impropria. L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri in via...

Fermato rapinatore seriale di collane: derubava signore in bici

Individuava le sue vittime, di solito signore sole in strada, e, a bordo di una bicicletta, si avvicinava e strappava loro le collane dal collo, per poi fuggire rapidamente. Le sue “volate” per le vie...

Trascinata dietro ai cassonetti e molestata: orrore in pieno centro

Bloccata per le spalle, trascinata dietro ai cassonetti della spazzatura e toccata nelle parti intime. È questo il racconto che, una ventenne, in stato di shock, ha fatto agli agenti degli equipaggi della Polizia di...

Terribile incidente tra 2 moto in centro: traffico in tilt

Terribile incidente poco fa a Roma, in via Appia Pignatelli. A scontrarsi 2 moto. Traffico in tilt e code lungo la strada. Al momento non si conosce la dinamica dello scontro, ma i centauri sarebbero feriti. Sul posto...