Poliziotto suicida: ennesima tragedia

0
31

Probabilmente sentiva il peso di qualcosa che da tempo lo stava angosciando. E forse per questo motivo ha deciso di farla finita. Un poliziotto di 49 anni che lavorava presso il commissariato Vescovio di Roma si è suicidato mercoledì pomeriggio con un colpo alla testa sparato con la pistola d'ordinanza in un bosco che dà sul chilometri 16,800 di via dei Laghi, all'altezza dei Pratoni del Vivaro nel territorio di Velletri.

L'uomo, originario di Paliano ma residente a Velletri, sarebbe uscito di casa per andare sul posto di lavoro dove non è mai arrivato. I colleghi e i familiari hanno provato a cercarlo chiamandolo sul cellulare senza ricevere risposta e a quel punto si sono rivolti alle forze dell'ordine, subito attivatesi in massa per le ricerche. E' stata una pattuglia della polizia stradale di Albano a notare la sua autovettura, una Volkswagen Polo, parcheggiata a bordo strada e, a poca distanza, il corpo esanime del poliziotto. L'agente lascia la moglie e due figlie piccole. Del caso si occupa il commissariato di polizia di Velletri anche se non sembrano esserci dubbi sul fatto che si sia trattato di un suicidio.

tipo