Civitavecchia, Tidei: \”Mi dimetto da parlamentare\”

0
63

"La vicenda delle mie dimissioni è iniziata mentre ancora la mia auto bruciava per mano di ignoti, subito dopo i primi risultati sulla vittoria alle elezioni del 21 maggio. Sospinta dalla rete e dal blog del mio successore è subito partita una campagna mediatica che ha tentato di rappresentarmi come un abusivo, mentre agivo nel pieno rispetto norma per esercitare nei tempi dovuti l'opzione che la legge prefigurava.

Una canea nella quale si è tentato anche di far passare un presunto doppio stipendio che non ho mai percepito. La Camera ricorderà queste come dimissioni a tempo di quasi record, visto che ha memoria di sindaci, presidenti di regione e di provincia che hanno impiegato mesi se non anni". Così il sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei, che oggi ha annunciato le sue dimissioni da deputato.

"Oggi, – ha proseguito Tidei – avendo approvato schema bilancio del Comune di Civitavecchia, l'iter per la messa in sicurezza dei conti si è avviato. Non attenderò il 1 luglio. Lascio oggi stesso la carica di Parlamentare soprattutto in ossequio al mio Partito in cui milito da 44 anni con dedizione e senza macchia, dopo aver vinto numerose battaglie elettorali".