Si fa amputare il dito per truffare l’assicurazione

0
167

Accetta di farsi amputare il pollice della mano sinistra pur di incassare un ricco premio assicurativo. La truffa, però, non è riuscita e tutto ciò che è riuscito a rimediare è stata una denuncia da parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Velletri.

Dell'incredibile episodio è stato protagonista un fabbro di Cecchina, convinto a tentare il raggiro da un macellaio originario del litorale laziale e da un noto pregiudicato di origini campane residente ad Aprilia. Il gruppo voleva incassare un premio assicurativo del valore di un milione di euro, stipulato presso una nota società operante su tutto il territorio nazionale, che sarebbe scattato in caso di un incidente che avesse causato al fabbro una invalidità permanente. Il macellaio e il pregiudicato hanno quindi convinto l'uomo di Cecchina a simulare un infortunio domestico. I tre si sono recati presso il pronto soccorso di Aprilia mostrando ai medici la grave ferita che il fabbro ha detto di essersi procurato durante il taglio di un abbacchio. Il fabbro, inoltre, non aveva portato con sé volutamente la parte amputata del pollice che avrebbe eventualmente potuto essere “ricucita” tramite una delicata operazione chirurgica.

Il raggiro del gruppo ha iniziato a “scricchiolare”, venendo a galla dopo l'intervento dei carabinieri, giunti sul posto. I militari, supportati in fase esecutiva da personale della guardia di finanza di Velletri, hanno immediatamente fermato i tre. Ai carabinieri è bastato sottoporre l'abitazione e le auto dei tre a una minuziosa perquisizione per corroborare la tesi investigativa della tentata truffa. Infatti all'interno del veicolo del noto pregiudicato di Aprilia è stata rinvenuta una mannaia utilizzata per attuare l'insano gesto, e, presso la sua abitazione, i contratti di assicurazione sottoscritti dalla vittima. Inoltre, gettato in un cassonetto dell'immondizia, è stata rinvenuta la parte di dito tagliata.

Tiziano Pompili

È SUCCESSO OGGI...

Rapina in pasticceria, ladro punta coltello alla gola e il cassiere reagisce

E’ entrato in una pasticceria, ha superato il banco e ha puntato un coltello alla gola al cassiere per farsi consegnare l’incasso. Ma qualcosa è andato storto perché la vittima ha reagito e lo...

Coltiva marijuana in casa, fermato 40enne

Un 40enne di Tarquinia, in uno stanzino nascosto dall’armadio della camera da letto, ha  allestito una serra perfettamente attrezzata per coltivare la marijuana. I carabinieri della Stazione di Tarquinia, nel corso di mirati servizi finalizzati...

Fermata al casello di Orte auto di grossa cilindrata con 10 kg di droga

Tarda serata di ieri 18 settembre 2017, i militari della stazione di Orte, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in materia di sostanze...
villa Borghese

Donna tedesca stuprata a Roma, Codacons contro il Comune

  Un esposto alla Procura della Repubblica di Roma affinché siano accertate le responsabilità dell’Amministrazione comunale in merito alla violenza sessuale subita da una donna tedesca a Villa Borghese. “Vogliamo si faccia luce sulla vigilanza nei...

Morte di Gloria Pompili, arrestati i responsabili

I carabinieri del comando provinciale di Latina hanno dato arrestato due persone ritenute responsabili della morte di Gloria Pompili, la giovane nata a Frosinone (classe 1993) e ritrovata morta il 23 agosto scorso. La ragazza...