Quel mostro di marito

0
60

Ha colpito la moglie con una mannaia probabilmente al culmine di una lite. E' accaduto ieri intorno alle 8 in via Arnaldo Foschini 20, in zona via della Pisana. La donna, Donatella Pompili di 42 anni, è stata colpita alle spalle in cucina mentre faceva colazione.

In casa c'era il figlio più piccolo, un bambino di 6 anni, che è ora assistito dagli psicologi per il forte shock. Il più grande, che ha 16 anni, era invece a scuola. Il marito, in preda a un raptus, ferito la donna più volte alla nuca con una mannaia da macellaio. La donna è stata trasportata in codice rosso all'Aurelia Hospital, ma non sarebbe in pericolo di vita. A dare l'allarme un condomino che ha sentito le urla e i rumori. Sul posto 118, carabinieri, polizia e polizia munipale. Sembra che l'uomo, dopo essere scappato a bordo di una Fiat Marea, si sia costituito ai carabinieri.

L'uomo, secondo il racconto dei soccorritori, avrebbe lasciato la moglie in una pozza di sangue con accanto la mannaia. La 42enne però è riuscita a scappare sulle scale del palazzo dove ha chiesto aiuto ed è stata soccorsa. Marito e moglie sono entrambi disoccupati e ogni tanto svolgono dei lavori saltuari. Già in passato avevano litigato, forse per motivi economici, e l'uomo l'avrebbe minacciata tanto che a suo carico ci sarebbero già delle segnalazioni. Sembra però che stamattina la coppia non avesse litigato. Il 50enne poco dopo l'accaduto si è costituito ai carabinieri ed è stato arrestato per tentato omicidio. La moglie, dopo essere stata sottoposta a intervento chirurgico, è ora ricoverata in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita. I carabinieri della compagnia Trastevere e della stazione Bravetta hanno ascoltato alcuni condomini per ricostruire l'accaduto. I due figli della coppia sono stati affidati alla nonna.