Va in commissariato, chiede di essere arrestato e picchia gli agenti

0
30

È arrivato al Commissariato Trevi – Campo Marzio lo scorso pomeriggio in uno stato di evidente agitazione ed ha cominciato a minacciare di auto lesionarsi se non fosse stato arrestato e condotto a Regina Coeli. I poliziotti hanno cercato di capire i motivi di questo insolito comportamento, invitandolo a desistere dai suoi propositi. L’uomo, in seguito identificato per S.P., 39enne romano, con numerosi precedenti di polizia, non ne ha voluto sapere ed ha iniziato a colpire gli agenti con calci a pugni prima di essere, con non poca difficoltà, bloccato.

A uno dei poliziotti l’uomo, nel corso della colluttazione, ha causato la frattura di una mano, con una prognosi di 25 giorni, mentre altri due agenti hanno riportato varie contusioni, refertate con prognosi inferiori. I poliziotti, constatato il suo stato di agitazione, hanno richiesto l’intervento del personale sanitario che, valutata la situazione, ha stabilito comunque la non necessarietà del ricovero in una struttura psichiatrica. L’uomo, che sembrava essersi in un primo momento calmato, ha nuovamente dato in escandescenze aggredendo un altro poliziotto del Commissariato, rimasto anch’egli contuso, per un totale di 4 operatori refertati.