Gay Pride, corteo a Roma: \”Siamo 150mila\”. Manifesti omofobi con la foto di Wojtyla

0
42

Al via da piazza della Repubblica, ieri, il RomaPride 2012. "Vogliamo tutto" era lo slogan che campeggiava sullo striscione che apriva il lungo corteo, partito da piazza della Repubblica intorno alle 16.30.

La voce di Freddy Mercury, "I want it all" ha aperto la parata, che ha percorso le vie del centro, diretta a piazza Bocca della Verità. Il popolo arcobaleno è sceso anche quest'anno in strada per chiedere "stessi diritti", "pari dignità". Costumi eccentrici, volti dipinti, giovani e giovanissimi, ma anche molte famiglie e persone eterosessuali, hanno marciato per la Capitale. Venti carri hanno accompagnato il corteo, tra i quali spiccava quello del comitato organizzatore: un autobus inglese a due piani, con il logo della manifestazione. Gli organizzatori hanno annunciato la presenza di 150mila persone al corteo.

Al passaggio della parata, molti i cittadini che salutavano i manifestanti, unendosi alla festa. Polemiche per un cartello che invitava i manifestanti a boicottare il turismo, in Israele: critici, Fabrizio Marrazzo, portavoce del gay Center e Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia.