Centro sociale \”Corto Circuito” distrutto dalle fiamme

0
28

Sarebbero accidentali, secondo la questura, le cause che hanno originato questa mattina all’alba un incendio all'interno del CSOA Centro Circuito in via Filippo Serafini 57. Intorno alle ore 5.46, una telefonata al 113 ha segnalato la presenza di fumo presso l’area esterna ai locali di proprietà del Comune di Roma, concessi in locazione all’Associazione Culturale “Corto Circuito”.

La sala operativa della questura ha immediatamente richiesto sul posto l’intervento dei vigili del fuoco e gli agenti del commissariato Tuscolano. Le fiamme si sono sprigionate presumibilmente dal quadro elettrico posto tra la sala concerti e il locale cucina. Sono rimasti danneggiati il gazebo ed i tavolini, che erano stati predisposti in occasione dei campionati europei di calcio. Non ci sono stati feriti, ma al termine del sopralluogo la struttura è stata dichiarata inagibile.

E poco fa è giunto un comunicato diffuso dagli occupanti del centro sociale:

“Questa mattina 26 giugno alle 5.30 il Centro Sociale Corto Circuito ha subito un incendio di grave entità che ha raso al suolo l'intero padiglione che ospitava l'osteria, la sala teatro, la scuola popolare e i laboratori. A qualche ora di distanza le cause non sono chiare, per il momento non si esclude nessuna ipotesi e chiediamo che siano al più presto accertate le cause.

Dopo 4 ore i vigili del fuoco sono ancora a lavoro per spegnere l'incendio. Si procederà a breve per mettere in sicurezza l'area. Niente e nessuno ci fermerà il Corto non chiude, stiamo già lavorando affinchè da domani l'osteria e la palestra siano attive.

Sia apre da subito la campagna di sottoscrizione per la ricostruzione del centro sociale, invitiamo tutta la città a contribuire alla riattivazione immediata del Corto Circuito presso il cc: codice iban IT43O0301503200000000125925 causale ricostruzione cortocircuito.

Per info 3294037069
Segui aggiornamenti su facebook
Senza Corto non SoStare”