Poste Italiane, sit-in davanti alla sede contro licenziamenti di 2mila dipendenti

0
61

"Poste Italiane, la più grande azienda italiana che fa utili per 850 milioni, ha tagliato il lavoro delle agenzie di recapito in appalto, col risultato che 2.000 lavoratori hanno perso il posto di lavoro e sono stati assunto 1.880 nuovi precari". È la denuncia dei lavoratori della comunicazione e dei servizi postali di Cgil, Cisl e Uil che da questa mattina sono in sciopero contro il licenziamento di 2.000 lavoratori delle agenzie di recapito in appalto e in presidio, oggi, sotto la sede generale di Poste Italiane a Viale Europa.

I lavoratori protestano inoltre contro il taglio dello stipendio di 140 euro "imposto" alle lavoratrici in maternità. "Poste Italiane", continuano i sindacati "essendo una grande azienda pubblica ha una grande responsabilità sociale in questi tempi di crisi e non può permettere che tutto questo accada"

È SUCCESSO OGGI...

Roma, continua il progetto nelle scuole di Ladispoli “Train ….. to be cool”

Sono molti i ragazzi di Ladispoli che frequentano le Scuole Superiori a Roma o a Civitavecchia e che, per raggiungere queste sedi, utilizzano uno dei mezzi statisticamente più sicuri: il treno. Tuttavia, la sicurezza...
Bus Atac

Atac, indagine interna su bus in fiamme

Intorno alle 17.30 di ieri su un bus della linea 20, in sosta al capolinea di Anagnina, per ragioni ancora da precisare si è sviluppato un principio di incendio. L'autista, coadiuvato da un collega,...

Operazione delle forze dell’ordine, oltre 7.500 veicoli controllati e diverse sanzioni effettuate

Ha avuto inizio nel tardo pomeriggio di venerdì 26 maggio 2017 il primo esperimento nel Lazio di operazione di polizia stradale congiunta di diversi Comandi di Polizie Locali di territori limitrofi. L’attività, denominata #viadeilaghisicura (hastag...
Pugno Anziana Polizia

Roma, “ovulatore” beccato dalla polizia a Termini

L’ “ovulatore”, proveniente da Napoli, aveva sicuramente pensato di riuscire a confondersi con facilità nell’enorme flusso di viaggiatori che, ogni giorno, transitano all’interno della stazione Termini. Invece è incappato nelle attività di controllo, mirate alla...