Frascati, Benedetto XVI visita città castelli: \”Serve una nuova evangelizzazione\”

0
36

Grande folla per le vie di Frascati, ieri, per accogliere Papa Benedetto XVI che, 32 anni dopo Giovanni Paolo II, si è recato in visita pastorale nella città tuscolana, celebrando la Santa Messa sul sagrato della cattedrale, in piazza San Pietro.

I fedeli, sulle 1.000 sedie verdi allestite in piazza, hanno trovato un repertorio di canti liturgici e un cappellino bianco con il logo del Vaticano e la scritta "Frascati, 15 luglio 2012 – Visita pastorale del Papa Benedetto XVI", mentre dai balconi sventolavano drappi bianchi e gialli, i colori del Vaticano. I cappellini si sono rivelati molto utili quando il sole, spuntando alle spalle della cattedrale, ha iniziato a battere forte sulle teste dei presenti, mentre i volontari dell'Unitalsi e i gruppi scout hanno distribuivano centinaia di bottigliette d'acqua.

Il Papa è arrivato in piazza San Pietro a bordo della Papamobile, ed è stato accolto dai calorosi applausi delle centinaia di fedeli presenti, tra cui molti chierichetti. Appena sceso dall'auto, Benedetto XVI ha salutato le istituzioni ed è salito poi sul sagrato della cattedrale: da lì ha salutato i presenti ed ha ricevuto il saluto del sindaco di Frascati, Stefano Di Tommaso, e del vescovo di Frascati, Raffaello Martinelli. All'evento erano presenti, tra gli altri, il segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, il ministro per la Cooperazione, Andrea Riccardi, il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il sindaco di Frascati, Stefano Di Tommaso, e i primi cittadini di quasi tutte le città castellane.

Nel corso dell'omelia, partendo dal passo del Vangelo in cui Gesù avvisa i discepoli che in alcuni luoghi essi potrebbero essere rifiutati, Papa Benedetto XVI ha sottolineato che "la missione apostolica va compiuta in due passi: la predicazione della parola di Cristo e la manifestazione della sua bontà, con gesti di carità e di dedizione. Anche qui a Frascati c'è bisogno di una nuova evangelizzazione – ha aggiunto il Pontefice rivolgendosi ai cittadini – e per questo vi propongo di vivere l'anno della fede che inizierà ad ottobre, a 50 anni dal Concilio Vaticano II. Siate uniti tra voi e al tempo stesso aperti missionari: siate gente che prega – ha concluso – e portate il messaggio di Cristo a tutti, specie ai più piccoli, ai poveri e ai sofferenti".

I fedeli hanno salutato Benedetto XVI che lasciava la chiesa gridando "Viva il Papa"; il Pontefice, dopo la messa a Frascati, si è recato a Castel Gandolfo, dove ha celebrato l'Angelus domenicale.