Gli avvelenati dal lindano

0
80

E' una "macchia" che non va via quella del Betaesaclorocicloesano, composto sottoprodotto del lindano, il velenoso pesticida prodotto a partire dagli anni '50. Come confermato dagli studiosi, la molecola BHCH, una volta assunta, «non scompare ma può solo aumentare». “Accrescimento” escluso dai nuovi studi in dirittura d'arrivo condotti dall'Asl e dai ricercatori dell'Università su mandato dell'ufficio commissariale della Valle del Sacco.

«Ancora non abbiamo i risultati completi – spiega Francesco Blasetti, direttore del servizio igiene degli alimenti e della nutrizione del dipartimento di prevenzione della ASL Roma G. Ma le prime analisi confermano quanto accertato dal precedente studio e cioè che la concentrazione della sostanza tossica è presente maggiormente nella popolazione residente a un chilometro dal fiume. Per gli altri casi presi in esame la contaminazione è di scarsa rilevanza».

Settecento le persone interessate (sottoposti a test di eco-doppler e analisi del sangue) e nessun caso di malattia da contagio è stata finora diagnosticata. Ma questo non esclude purtroppo l'allarme sanitario. L'"analisi di mortalità", condotta per il periodo 1997- 2000, aveva infatti evidenziato un aumento di mortalità per tumore dello stomaco e della pleura e per malattie cardiovascolari. L'"analisi di morbosità", eseguita separatamente per i periodi 1997- 2000 e 2001-2004, aveva poi rilevato nell'area 1 un eccesso di ricoveri per diverse forme tumorali, in particolare negli uomini. Sono stati inoltre osservati eccessi di ricovero per malattie cardiovascolari e asma negli uomini, disturbi del sistema nervosoperiferico e degli organi genitali in entrambi i sessi.

Le persone che hanno risieduto lungo il fiume hanno in pratica assorbito ed accumulato nel tempo pesticidi organici soprattutto tramite la via alimentare. I risultati della indagine mostrano che alcuni effetti sanitari possono essere ragionevolmente messi in rapporto con tali esposizioni. Nessuna cura è prevista per i soggetti interessati, l'unica medicina è la bonifica dell'area. Proprio oggi il commissario per l'emergenza Pierluigi Di Palma ha annunciato una conferenza dei servizi per sbloccare l'intervento nel sito dell'Arpa 2, passo fondamentale per la chiusura e caratterizzazione delle aree. Se tutto fila liscio entro aprile l'intera valle potrebbe tirare un sospiro di sollievo.

Carmine Seta 

È SUCCESSO OGGI...

Guida sotto l’effetto di droga e uccide ciclista: orrore sulla Statale dei Monti Lepini

a investito un ciclista uccidendolo. È accaduto, all'alba di ieri mattina sulla SS 156 Montilepini a Latina. Il ciclista era un di nazionalità indiana deceduto poco dopo l'impatto. Il 23enne P. P. alla guida...

Estorce denaro a frequentatori di siti di incontri a luci rosse

I carabinieri della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato un uomo di origini calabresi, di 29 anni, responsabile di una serie di estorsioni continuate ai danni di frequentatori di siti di incontri a luci rosse. All’uomo, i...
MAFIA CAPITALE SENTENZA

Mafia Capitale, per il Codacons processo condotto male. Attesa per la sentenza

Arriva oggi la sentenza per la vicenda “Mafia capitale”, un processo durato 20 mesi con centinaia di udienze che, tuttavia, riceve le nette critiche del Codacons. “Si tratta di un procedimento condotto male e da cui i...

Senza coppola e lupara, Carminati e Buzzi condannati per corruzione

«Può bastare Carminati per certificare che la Capitale d'Italia è la nuova Corleone?» scriveva tempo fa sul Foglio di Cerasa/Ferrara il noto conduttore della rassegna stampa di Radio Radicale, Massimo Bordin. Evidentemente alla X...

Autostrada vicino Roma chiusa per incendio: oltre 11 chilometri di coda

Autostrade per l'Italia comunica in una nota che "sull'autostrada A1 Milano-Napoli, la chiusura già in atto a causa del vasto incendio che sta interessando le aree adiacenti al tracciato autostradale, è stata estesa ai...