Tiburtino, va dai cc per obbligo di firma con uno scooter rubato: arrestata

0
58

I carabinieri della stazione Roma Prenestina a seguito di accurate indagini, riguardanti una rapina ad un supermercato, hanno arrestato una 43enne, originaria di Marsala, ma da anni residente a Roma, già conosciuta dai militari per i suoi precedenti specifici, con l’accusa di ricettazione e rapina. I militari grazie alle testimonianze di alcuni clienti di un supermercato, di via Filippo Fiorentini, presenti al momento della rapina, lo scorso 18 luglio, ed ai precedenti per rapina, sono riusciti ad incastrare la donna.

L’altra sera quando si è presentata in caserma, come sempre, per firmare il registro, si è poi allontanata a piedi. I militari l’hanno seguita e dopo un centinaio di metri è salita a bordo di uno scooter che aveva precedentemente parcheggiato. Fermata poco dopo dai militari per un controllo, hanno scoperto che il mezzo risultava oggetto di furto. Portata nuovamente in caserma a seguito della perquisizione del mezzo, sotto la sella, i militari hanno rinvenuto un foulard ed un paio di occhiali, compatibili con quelli che la donna avrebbe utilizzato per compiere la rapina a mano armata, nel corso della quale si era fatta consegnare la somma contante di circa 250 euro.

Incalzata dalle domande e messa alle strette non ha potuto fare altro che confessare, così grazie anche al riconoscimento fotografico, qualche ora più tardi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestata è stata associata alla casa circondariale di Rebibbia – Femminile mentre, tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato.