Droga, 11 spacciatori nella rete dei cc. Trovate anche \”pasticche della pazzia\”

0
45

Proseguono i controlli antidroga dei Carabinieri del Gruppo di Roma in tutta la Capitale. Nelle ultime 48 ore 11 pusher sono finiti in manette dopo essere stati trovati in possesso di marijuana, hashish, cocaina, eroina e pasticche di “Ya Ba”. Quest’ultima sostanza, simile all’ecstasy, produce effetti simili all’abuso di crack e induce i consumatori ad assumere comportamenti particolarmente violenti, autolesionisti e a stati allucinatori. In caso di abuso, tale metanfetamina porta addirittura a gravi e irreparabili disturbi psichici, tanto da guadagnarsi l’appellativo di “droga della pazzia”.

Ben 750 di queste pericolose pasticche sono state trovate in possesso di due cittadini del Bangladesh di 29 e 38 anni, sorpresi dai Carabinieri della Stazione Roma Casalbertone in via Casilina, all’angolo con via di Tor Pignattara. Per loro è scattata l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dovranno rispondere della stessa accusa anche un cittadino tunisino, uno del Gambia, uno del Congo ed uno del Ruanda arrestati dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro dopo essere stati trovati in possesso di eroina. Poco dopo gli stessi militari hanno bloccato anche un 24enne della Guinea ed un pakistano di 30 anni con della marijuana.

A piazza dei Giureconsulti, i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno fatto scattare le manette ai polsi prima di un cittadino senegalese di 32 anni, anche lui trovato in possesso di “erba”, poi di un suo connazionale di 29 anni, sempre “per colpa” di un centinaio di bustine di marijuana. Una decina di dosi di hashish e cocaina, infine, sono state sequestrate ad una 39enne italiana dai Carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli.